Ingredienti:
• 150 g di polpa di manzo
• 150 g di polpa di vitello
• 150 g di petto di pollo
• 150 g di salsiccia
• 50 g di burro
• sale q.b.
• 1 tazza di besciamella
• 2 tuorli
• farina q.b.
• pangrattato q.b.
• 1 fetta spessa di prosciutto
• 50 g di formaggio grattugiato
• prezzemolo q.b.
• olio d'oliva q.b.
difficoltà: media
persone: 6
preparazione: 20 min
cottura: 20 min
kcal porzione: 580

La ricetta originale degli stecchi alla genovese è quella di un prodotto tipico realizzato con un misto di carne e fritto.

Gli stecchi alla genovese sono uno street food sfizioso, presente soprattutto in territorio ligure. Si tratta di spiedini che, generalmente, sono fatti a base di carni miste, tra cui vitello, manzo e pollo. L’impasto interno, secondo la preparazione tradizionale, può essere anche arricchito con prosciutto cotto. Il passaggio più importante, poi, è quello dell’impanatura, seguito dalla frittura. Dopo averli ricoperti con farina e pangrattato, friggerli in olio li rende ancora più gustosi e adatti per uno spuntino veloce ma sostanzioso.

Vediamo insieme come realizzarli in casa!

10 ricette per arrivare pronti alla prova costume

Stecchi alla genovese
Stecchi alla genovese

Preparazione della ricetta per gli stecchi alla genovese

  1. Per cominciare, pulite tutti i pezzi di carne, quella di vitello e di manzo, il petto di pollo e la salsiccia, e tagliate la polpa in quadretti piccoli.
  2. In una pentola, mettete il burro e fatelo sciogliere sul fornello.
  3. Una volta fuso, immergete all’interno i pezzi di carne. Insaporite con il sale e fate cuocere a fuoco moderato per 12 minuti.
  4. Nel frattempo, tagliate a quadretti anche la fetta spessa di prosciutto.
  5. Una volta terminata la cottura, prendete i pezzi di carne e infilzateli a uno stecco in legno: alternateli tra loro anche ai quadretti di prosciutto cotto. Procedete in questo modo fino a esaurire gli ingredienti, man mano poggiate su un piatto.
  6. Versate la besciamella, precedentemente realizzata, in una ciotola e aggiungete i tuorli, il formaggio e il prezzemolo, precedentemente tritato.
  7. Amalgamate gli ingredienti, formando una salsa omogenea. In un’altra ciotola versate la farina e, in un’altra ancora, mettete il pangrattato.
  8. Cominciate a preparare gli stecchi fritti. Prendete una pentola e riempitela con olio, poi mettetela sul fornello per cominciare a scaldare il liquido.
  9. Una volta che diventa caldo, cominciate a impanare uno spiedino alla volta. Passate prima nella farina, poi nel composto di besciamella e tuorli e, in ultimo, nel pangrattato. Immergete subito lo stecco nell’olio bollente, facendo friggere fino a quando diventa dorato.
  10. Man mano che sono cotti, metteteli su un vassoio ricoperto con carta assorbente, aspettando che si asciughino.

Conservazione

La ricetta genovese di questi stecchi con prosciutto e formaggio è molto semplice da fare in casa. Potete comporli qualche ora prima e lasciarli in frigo, per poi cuocerli. Una volta fritti, il consiglio migliore è di consumarli subito.

Dalla stessa tradizione gastronomica regionale, arriva la ricetta della torta di bietole.

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 03-07-2022


Ghiaccio, caffè e latte di mandorla… per un caffè leccese da favola!

Prepariamo il cundigiun genovese, un’insalata tipica ligure