Topinambur fritti: la ricetta delle chips croccantissime!

Croccanti chips di topinambur fritti, perfette per un aperitivo sano ma sfizioso: ecco come prepararle e renderle irresistibili!

Se vi dicessimo che esiste una versione più sana delle patatine fritte? Ebbene sì, non è fantascienza. Stiamo parlando dei topinambur fritti, chips croccanti e insolite che non potete non provare. Questa ricetta è davvero semplice e veloce: in meno di 20 minuti avete pronti degli snack invitanti che non vi faranno rimpiangere le classiche patatine!

In più il topinambur non contiene glutine, ha poche calorie e molti meno carboidrati delle patate, quindi diventa uno spuntino o un antipasto perfetto anche per chi è attento all’alimentazione ma vuole concedersi uno sfizio. Certo, questa non è affatto una ricetta light perchè sempre di una frittura si tratta.

In commercio trovate diverse varietà di topinambur, dalla bordeaux (invernale) a quella bianca precoce (tipica dei mesi più caldi); per questa preparazione è indifferente quale scegliate di utilizzare, ma il consiglio è sempre quello di fare acquisti da un fruttivendolo di fiducia in modo che sia di ottima qualità.

Ingredienti per la ricetta delle chips di topinambur fritti (per 4 persone)

  • 300 g di topinambur
  • 20 g di fecola di patate
  • sale q.b.
  • 1,5 l di olio per friggere

DIFFICOLTA‘: 1 | TEMPO DI PREPARAZIONE: 10′ | TEMPO DI COTTURA: 5′

Topinambur fritti
Topinambur fritti

Preparazione del topinambur fritto

La prima cosa da fare è lavare benissimo il topinambur: strofinatelo con una spazzolina mentre lo sciacquate sotto acqua corrente; in questo modo non sarò necessario sbucciarlo. Asciugate e con l’aiuto di una mandolina – o di un pelapatate se non la possedete – ricavatene delle fettine sottilissime.

Nel frattempo, consigliamo di iniziare a far scaldare l’olio di semi per friggere in modo che raggiunga la temperatura di 180°C.

Ponete le chips di topinambur crudo in una ciotola e aggiungete la fecola di patate: mescolate per bene in modo che siano tutte ricoperte. Siccome non vogliamo impanarle al 100%, le fettine dovranno essere ricoperte da un velo e non da uno strato spesso e pesante.

A questo punto, tuffate le chips nell’olio bollente e scolatele appena sono dorate; non immergetele tutte insieme, ma procedete gradualmente altrimenti si appiccicheranno tutte. Una volta cotte, ponetele su un panno di carta assorbente in modo che un po’ di olio in eccesso venga eliminato.

Quando sono fredde, salate e gustatele con l’accompagnamento che preferite. Noi le adoriamo con la salsa aioli!

Consigli e conservazione delle chips

Alcune versioni di questa ricetta non prevedono l’uso di farina o fecola, ma questa vi garantisce la croccantezza quindi noi sconsigliamo di ometterla. Noi abbiamo scelto di utilizzare la fecola di patate perchè non contiene glutine, in modo che la ricetta sia perfetta anche per i celiaci, ma potete usare anche la classica farina 00.

L’ideale sarebbe consumarle subito dopo la preparazione; al massimo, se le preparate per pranzo, mangiatele la sera stessa.

In base ai vostri gusti potete condirle con tutte le spezie che preferite: dal curry, allo zenzero in polvere.

BUON APPETITO!

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 27-11-2018

X