Come fare l’uovo al tegamino

Uovo al tegamino, non sempre è un successo, seguite questi semplici consigli e riuscirete a fare in modo perfetto il più difficile dei piatti facili.

chiudi

Caricamento Player...

Uovo al tegamino: in teoria il più semplice dei piatti cucinati. Non per nulla, quando si vuole dire di qualcuno che non sa cucinare, si proclama che “non sa preparare neanche un uovo al tegamino”. In realtà non è così. Questo piatto, conosciuto anche con il pittoresco nome di uovo all’occhio di bue, deve essere preparato con attenzione, altrimenti sapore e consistenza non sono soddisfacenti. Per prima cosa, il tuorlo deve essere intero e mai rotto, ma ecco altri trucchi e consigli per avere un piatto perfetto.

DIFFICOLTÀ: 1

COTTURA: 3’

TEMPO DI PREPARAZIONE: 2’

INGREDIENTI PER LE UOVA AL TEGAMINO (1 persona)

  • 1 o 2 uova
  • 20 g di burro
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

PREPARAZIONE DELL’UOVO AL TEGAMINO

Per una persona potete scegliere se servire un uovo al tegamino o due. Prendete un tegamino antiaderente o, in caso di più porzioni, una padella. Il tegamino è più adatto perché i bordi raccolti e vicini contribuiscono a mantenere la corretta temperatura di cottura. Versate il burro nel tegamino, e fatelo sciogliere lentamente su un fuoco medio basso. Non rompete l’uovo direttamente nel tegamino, ma in una piccola ciotola. I motivi sono due: se dovesse cadere un pezzetto di guscio è più facile recuperarlo, inoltre, nella ciotola si può aprire l’uovo con maggiore tranquillità e quindi con la dovuta accortezza per non far rompere il tuorlo.

Quando il burro è sciolto, ruotate il tegamino in modo che il grasso ricopra l’intero fondo. Con la ciotola vicinissima al fondo del tegamino, versate dolcemente l’uovo. Il momento giusto è quando il burro inizia appena a sfrigolare. Continuate a cuocere fino a quando la chiara si sia completamente rappresa e non sia più bavosa e traslucida, ma non insistete troppo con la cottura, altrimenti l’uovo sa di bruciato, soprattutto ai bordi e diventa troppo asciutto. Dovrebbero essere sufficienti 2-3 minuti di cottura. Con un tegamino antiaderente l’uovo dovrebbe staccarsi dal fondo da solo, o con un leggero colpo del polso, altrimenti aiutatevi delicatamente con una spatola. Versatelo dolcemente nel piatto.

Se adatto, potete anche servire l’uovo direttamente nel tegamino. In questo caso non deve essere antiaderente, altrimenti il commensale potrebbe danneggiarne il fondo con il coltello.

Salate l’uovo al tegamino solo a fine cottura, e spargete il sale, appena un pizzico, solo sulla chiara, non sul tuorlo. Il tuorlo è già saporito di suo, e non ha bisogno di sale. Pepate l’intero uovo, possibilmente con del pepe bianco macinato fresco. Servite ben caldo, con il passare del tempo e raffreddandosi, l’uovo al tegamino perde in gusto. Un’idea carina è eliminare i bordi da una fetta di pane in cassetta, spalmarlo con un velo leggero di burro, bruscarlo in forno a 180° per 3-4 minuti, metterlo in un piatto e adagiarvi sopra l’uovo al tegamino.

Per una ricetta diversa con l’uovo al tegamino, provate le uova occhio di bue con funghi e verdure.

FOTO DA: PINTEREST

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!