Ingredienti:
• 350 g di farina 00
• 40 g di olio di semi di girasole
• 30 g di zucchero semolato
• 400 ml di acqua (circa)
• 1 bustina di lievito in polvere per dolci
• 1 bustina di vanillina
• 1 pizzico di sale
• sciroppo d'acero q.b. per guarnizione
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 15 min
cottura: 10 min

Sembra impossibile preparare dei waffle senza uova? No, e ve lo dimostriamo con la ricetta dei waffle vegani.

I waffle vegani, quindi senza uova, sono dei waffle dalla consistenza spugnosa e dal gusto molto invitante. Anche se manca l’ingrediente principale dei classici waffle, ricetta conosciuta in tutto il mondo, non resterete delusi da questa versione senza uova. Potrete gustare questi waffle esattamente come se fossero quelli classici, quindi con sciroppi d’acero, creme a base di soia, frutta di ogni tipo e cioccolato fuso, per una colazione all’americana davvero strepitosa.

10 ricette per tenersi in forma

Waffle vegani
Waffle vegani

Preparazione dei waffle vegani

  1. Per preparare i vostri waffle vegani, versate in una ciotola capiente la farina 00, lo zucchero semolato, il lievito per dolci in polvere, la vanillina e infine un pizzico di sale.
  2. Mescolate per bene tutte queste polveri e poi create una sorta di conchetta al centro, dove andrete a versare l’acqua, l’olio di semi di girasole.
  3. Con una frusta a mano, andate a mescolare gli ingredienti fra di loro, fino a che non saranno ben incorporati e il composto non sarà liscio, privo di grumi.
  4. Sistemate parte del composto nell’apposita piastra per waffle, e fate cuocere per alcuni minuti, tenendo conto del fatto che la cottura sarà un po’ più lunga rispetto a quella dei waffle classici con le uova.
  5. Terminate la cottura e andate avanti fino a esaurimento dell’impasto.
  6. Servite i vostri waffle vegani con frutta, creme o del semplice sciroppo d’acero.

Se non siete vegani, ecco come fare i classici waffle

BUON APPETITO! E se volete un colore più simile ai waffle tradizionali non dovrete fare altro che aggiungere una punta di curcuma nell’impasto!

Conservazione

Questi dolcetti perfetti per la colazione sono buonissimi se consumati appena fatti, ancora croccanti fuori e morbidi dentro. Se non doveste finirli potete conservarli per massimo 1 giornata in frigorifero. Sconsigliamo la congelazione in freezer.

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 09-10-2021


Come organizzare il pranzo di Natale: ricette facili alla portata di tutti

Finferli (o galletti) sott’olio: la conserva più gustosa al mondo