Culla della cucina nipponica, forniva la corte imperiale a Kyoto

La passione degli italiani per la cucina giapponese si misura dal numero di ristoranti e sushi bar che aprono ogni giorno in ogni angolo della Penisola, ma per gustare la gastronomia più autentica del Sol Levante gli indirizzi in Italia sono pochi. Uno di questi è l’Expo 2015 dove per quattro giorni si celebra Osaka, capitale economica e del Paese e anche capitale della buona tavola nipponica, come conferma Marco Lombardi, console generale d’Italia a Osaka: “Osaka è la cucina del Giappone ed il posto in cui è nata la cucina giapponese perché essendo vicina all’antica capitale Kyoto, si preparavano lì i cibi che venivano poi spediti alla corte imperiale. E’ una città interessantissima che credo abbiamo molte somiglianze con l’Italia e in particolare con Milano”.

A legare la seconda città più importante del Giappone con il capoluogo lombardo è però anche un gemellaggio che dura ormai da quasi 35 anni, come ricorda il vicesindaco di Milano, Francesca Balzani: “E’ la prima volta che entro in questo meraviglioso padiglione e sono rimasta molto colpita anche dalla struttura. Il gemellaggio è prima di tutto una storia di amicizia, di scambi nel mondo della cultura, della ristorazione e del turismo, ma l’amicizia è anche imparare gli uni dagli altri, quindi è la conoscenza”.

Un invito a partecipare ai quattro giorni di spettacoli e dimostrazioni gastronomiche inaugurati, come vuole la tradizione giapponese, aprendo a martellate un barile di sakè.

Fonte: askanews

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 11-09-2015


Avanza l’esercito degli chef filippini, è nuovo trend nel mondo – VIDEO

A Expo si mangiano insetti, proteine a basso impatto ambientale – VIDEO