Ingredienti:
• 3 uova
• 300 g di farina
• 1 cappone
• 1 gambo di sedano
• 1 carota
• 1 cipolla
• 1 pomodoro
• 100 g di vitello macinato
• 100 g di maiale macinato
• 100 g di prosciutto crudo
• 3 cucchiai di parmigiano reggiano
• 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
• sale q.b.
• pepe q.b.
• noce moscata q.b.
difficoltà: media
persone: 4
preparazione: 60 min
cottura: 95 min

Ogni occasione è buona per mangiare i cappelletti in brodo, un piatto tipico delle feste in Emilia Romagna.

I cappelletti in brodo sono un prodotto tipico emiliano preparato solitamente in occasione delle feste. Non esiste una vera e propria ricetta originale perché ogni famiglia li prepara a suo modo. Difatti, se quando si parla di brodo si intende sempre quello di cappone, il ripieno per cappelletti in brodo subisce modifiche significative in base alla tradizione.

Chiariamo subito che la differenza tra tortellini e cappelletti sta nella chiusura oltre che nella dimensione. I primi sono più piccoli e vengono chiusi attorno al mignolo mentre i secondi sono più grandi e per chiuderli è sufficiente unire le due punte del triangolo. Indicativamente noi vi consigliamo di preparare circa 20 cappelletti a persona, prevedendone un po’ extra per coloro che vogliono fare il bis.

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

Cappelletti in brodo
Cappelletti in brodo

Come preparare la ricetta dei cappelletti in brodo

  1. Per prima cosa mettete su il brodo. Fiammeggiate il volatile e mettetelo in una pentola molto capiente con il sedano, la carota e la cipolla tagliati a tocchetti e il pomodoro diviso a metà. Coprite con quattro volte il volume di acqua e accendete il fuoco.
  2. Non appena comincerà a formarsi della schiuma sulla superficie, rimuovetela con una schiumarola, poi coprite e proseguite la cottura per un’ora e mezza, regolando di sale.
  3. Nel frattempo preparate il ripieno. Tritate finemente al coltello il prosciutto e riunitelo in una ciotola insieme ai due tipi di macinato, al parmigiano e all’olio. Insaporite con sale, pepe e noce moscata e mescolate bene.
  4. Preparate anche la sfoglia disponendo la farina a fontana e rompendo al centro le uova. Impastate prima con una forchetta poi a mano, energicamente, fino a ottenere un panetto liscio e omogeneo.
  5. Lasciatelo riposare per 30 minuti sotto una ciotola capovolta.
  6. Trascorso il tempo di riposo stendete la sfoglia molto sottile e ricavate dei quadrati di 5 cm di lato circa, aiutandovi con una rotella dentellata.
  7. Mettete al centro di ciascuno un cucchiaino di ripieno, ripiegate a metà in modo da ottenere un triangolo e poi unite le due punte.
  8. Una volta pronto anche il brodo, filtratelo e cuocetevi i cappelletti per 5 minuti. Serviteli ben caldi con il loro brodo e una spolverata di parmigiano.

Se questa ricetta vi è piaciuta vi consigliamo di provare anche i nostri tortellini in brodo: sono a dir poco strepitosi!

Conservazione

Meglio consumare i cappelletti in brodo appena fatti. Se doveste prepararne più del dovuto, meglio conservare separatamente brodo e cappelletti crudi e cuocere tutto all’ultimo minuto.

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 19-02-2022


Dalla tradizione partenopea arrivano le deliziose uova alla monachina

Scopriamo l’antico sapore della pajata romana