Ingredienti:
• 1 cavolfiore
• 250 g di latte di soia
• 20 g di farina
• 20 g di olio
• pangrattato q.b.
• sale q.b.
• noce moscata q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 10 min
cottura: 20 min

Con o senza besciamella, il cavolfiore gratinato vegan è una di quelle ricette di contorni perfetta per tutte le occasioni.

Con l’arrivo dei primi freddi, sperimentare nuove ricette con il cavolfiore è d’obbligo. Oggi abbiamo pensato di preparare il cavolfiore gratinato vegano in due versioni. La prima è la nostra preferita perché prevede l’utilizzo della besciamella vegana, mentre la seconda, ugualmente saporita, è più leggera e perfetta per chi è attento alla linea.

Preparare il cavolfiore gratinato al forno vegan è davvero semplice e non richiede molti sforzi. Lessate il cavolfiore o, meglio ancora cuocetelo al vapore, preparate una besciamella e poi trasferite tutto in forno. Potete anche prepararlo in anticipo e conservarlo in frigorifero fino a poco prima di mettervi a tavola. Facile vero? Vediamo insieme i passaggi dettagliati per preparare il cavolfiore al gratin con e senza besciamella.

9 ricette autunnali per la tua tavola

Cavolfiore gratinato vegano
Cavolfiore gratinato vegano

Come preparare la ricetta del cavolfiore gratinato vegano

  1. Per prima cosa lavate bene il cavolfiore sotto acqua corrente quindi staccatene le cimette con un coltello.
  2. Cuocetele al vapore per 15 minuti circa o fino a che non risulteranno tenere ma compatte oppure lessatele, sempre prestando attenzione a non cuocerle troppo.
  3. Mentre cuoce la verdura, preparate la salsa che vi servirà per realizzare il cavolfiore gratinato con besciamella vegan. In un pentolino mettete l’olio e la farina e cuocete fino a che non avrà assunto un color nocciola.
  4. Versate a filo il latte di soia senza zucchero mescolando con una frusta da cucina per evitare grumi e insaporite con sale e noce moscata.
  5. Lasciate cuocere la besciamella per 10 minuti dalla presa di bollore o fino a che non si sarà addensata.
  6. Trasferite il cavolfiore in una pirofila adatta alla cottura in forno, conditelo con la besciamella e distribuite sulla superficie del pane grattugiato.
  7. Passate al grill per 10 minuti a 200°C e servite ben caldo.

Se invece desiderate preparare un cavolfiore al forno light allora vi consigliamo di omettere la besciamella. Semplicemente, una volta lessato o cotto al vapore, adagiatelo in una pirofila adatta alla cottura in forno, cospargetelo con del pane grattugiato e, a piacere del parmigiano vegano, e gratinate. Il cavolfiore gratinato senza besciamella è davvero ottimo!

Conservazione

Potete tenere il cavolfiore gratinato in frigorifero per un paio di giorni, ben coperto, sia prima che dopo il passaggio in forno. Sconsigliamo la congelazione in freezer.

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2021 - PC

ultimo aggiornamento: 06-11-2021


Troppo buoni i ravioli calabresi con lo stocco!

Con il pane cunzato le vostre gite fuori porta avranno tutto un altro sapore!