Ingredienti:
• 1 avocado maturo
• 50 ml di olio di cocco e 50 ml di olio di semi
• 30 g di burro di cacao sciolto
• 1 pizzico di sale
difficoltà: facile
persone: 6
preparazione: 15 min
cottura: 00 min

Il burro di avocado è perfetto per vegani, vegetariani o intolleranti al lattosio. La ricetta per prepararlo a casa in modo semplice e veloce.

L’avocado è un frutto esotico di origine centro-americana, sempre più frequente sui nostri mercati. Lo troviamo sia in negozietti etnici che nella GDO. E’ un’ottima fonte di antiossidanti, e ha un alto potere calorico: i cosiddetti “grassi buoni”. Raramente viene consumato come frutto, ma molto spesso viene lavorato per ottenere salse, e presentato sottoforma di antipasto o spalmato sul pane. Grazie al suo alto contenuto lipidico è un perfetto sostituto cremoso del burro. Il burro di avocado si rivela un’alternativa validissima al burro classico, ricchissimo di nutrienti e vitamine.

L’avocado frullato, in purea, può essere direttamente sostituto al burro all’interno delle nostre ricette. Per ottenere un burro più solido, e non una semplice purea, uniamo all’avocado frullato degli oli vegetali e un burro. Per gli oli vegetali potete scegliere in base alle vostre preferenze tra: olio di cocco, olio d’oliva, olio di semi di soia e olio di semi di arachidi per citarne alcuni.

Burro di avocado
Burro di avocado

Preparazione del burro di avocado

  1. Pulite l’avocado eliminando la buccia e il nocciolo. Tagliatelo a pezzetti e ponetelo in una terrina.
  2. Emulsionate l’olio di cocco e un olio i semi a piacere insieme al burro di cacao sciolto in modo che si amalgamino.
  3. Unite i burri all’avocado, salate a piacere e frullate ancora una volta.
  4. Disponetelo in uno stampo e lasciatelo riposare in frigo per almeno un paio di ore.

Vi suggeriamo una fresca e appetitosa crema di avocado.

Consigli per la preparazione

Per eliminare il nocciolo senza perdere la polpa conficcatevi il coltello all’interno e esercitate una leggera pressione; eliminate la buccia con un cucchiaio invece che con un coltello. Il nocciolo potete conservarlo e provare a piantarlo nel vostro giardino se avete il pollice verde.

La scelta dei due oli è totalmente a vostra discrezione, noi abbiamo provato con olio di cocco e olio di semi, ma potete anche optare per olio di riso e perfino all’olio extravergine di oliva (se vi piacciono i gusti decisi).

Conservazione

Vi consigliamo di consumare questo burro in breve tempo, l’avocado infatti si ossida molto velocemente, anche se conservato in frigorifero, e lo stesso naturalmente succede alla sua polpa frullata. Per lo stesso motivo è sconsigliata la congelazione in freezer


Minestra di ceci e melanzane al curry

Come fare uova di Pasqua di cioccolato fai da te