Scopriamo come fare la cottura alla cieca in modo semplice così da ottenere un perfetto guscio di pasta frolla da farcire.

La cottura in bianco, anche nota come cottura alla cieca, è una tecnica che permette di ottenere un perfetto guscio di pasta frolla da farcire poi con creme e altri ingredienti che non necessitano cottura in forno. Che si tratti di crostate o tartellette, il procedimento non cambia. Per farlo non occorrono particolari utensili né chissà quale abilità, solo le giuste conoscenze di base per raggiungere il perfetto grado di cottura.

10 ricette per tenersi in forma

come fare la cottura alla cieca
come fare la cottura alla cieca

Cottura alla cieca: cos’è

La cottura alla cieca, come accennato, è una tecnica di cottura in bianco per la pasta frolla che permette di ottenere un guscio croccante da farcire in un secondo momento a freddo. Si utilizza soprattuto per le crostate con la frutta e le tartellette quando la crema non va cotta in forno ma aggiunta a freddo.

Capito a cosa serve la cottura alla cieca, vediamo tutti i passaggi per realizzarla.

Come fare la cottura alla cieca

Per prima cosa dovrete preparare la pasta frolla seguendo la ricetta che preferite. Che si tratti di quella tradizionale, vegana o senza glutine il discorso non cambia.

Dovrete poi stenderla tra due fogli di carta forno fino a raggiungere uno spessore compreso tra il mezzo centimetro e il centimetro. Tenete infatti presente che poi dovrà sostenere il ripieno della crema e di eventuali altri ingredienti e che inevitabilmente tenderà ad ammorbidirsi.

Trasferitela poi in uno stampo per crostata lasciando solo il foglio inferiore di carta forno, almeno per il momento. Rifilate i bordi passando un coltello tutto attorno e bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta. In questo modo otterrete una cottura più uniforme.

Coprite poi con il secondo foglio di carta forno e mettete dei pesi nell’incavo. Si possono utilizzare legumi secchi (magari troppo vecchi per essere cucinati), riso oppure le apposite sferette di ceramica. Infornate poi a 200°C per 25 minuti.

Sfornate e con attenzione rimuovete lo strato superiore di carta forno e i pesi. Rimettete in forno alla medesima temperatura e cuocete per altri 10-15 minuti, fino a che non risulterà bella dorata. Non preoccupatevi se appena sfornata la frolla sembrerà morbida: solo a raffreddamento acquisirà la caratteristica consistenza.

Ecco svelata la tecnica per fare la cottura alla cieca in modo facile e veloce.

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 05-05-2022


Insalata russa: perché si chiama così!

Pasta frolla: come recuperarla quando impazzisce