I migliori consigli della nonna per cucinare senza uova

Come cucinare senza uova: i migliori cibi sostitutivi per preparare dolci e panature a prova di chef.

chiudi

Caricamento Player...

Le uova sono state per anni alla base della maggior parte dei prodotti dolciari di molte specialità culinarie. Per vari motivi, quali salute o scelte alimentari, sono sempre di più le persone che non utilizzano le uova nella propria cucina. Chi segue un regime vegano, ad esempio, bandisce dalla propria dieta ogni sorta di derivato animale, comprese le uova. In molti altri casi, invece, ci sono casi di allergie o intolleranze alimentari. Vediamo, dunque, quali sono i consigli delle nonne per poter cucinare senza uova mantenendo il gusto e la bontà della ricetta.

CUCINARE SENZA UOVA
CUCINARE SENZA UOVA

Cucinare senza uova mangiando con gusto: fecola di patate e latte vegetale per una ricetta alternativa.

Nella preparazione di ricette dolci, come ad esempio la crema gialla o al cioccolato, le uova possono essere sostituite con la fecola di patate o con l’amido di mais. In questo caso le uova serviranno per amalgamare bene gli ingredienti e per far addensare la crema. Non esagerare nelle dosi e limitarsi a un cucchiaino a persona. In alternativa nelle torte si può aggiungere un vasetto di yogurt intero bianco per favorire la lievitazione e far amalgamare per bene il resto degli ingredienti. Nei dolci, inoltre, si può sostituire l’uovo con la banana. Per una riuscita perfetta metterla un’ora in freezer e poi unirla al resto degli ingredienti.

Per la preparazione di piatti salati, come ad esempio la panatura della carne o delle verdure si può utilizzare il latte di soia o di avena. Immergere ciò che desiderate impanare nel latte vegetale che più vi piace e lasciatelo a mollo per circa un minuto. Dopo di che passarlo nella farina di mais o nella fecola di patate. Per una panatura più croccante ripetere il procedimento con il pan grattato al posto della farina.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!