Siglato a Padiglione Italia da associazioni internazionali

Impegno esplicito a informare in modo corretto e a denunciare contraffazioni e distorsioni che minacciano la salute, la dignità della persone, e la correttezza delle relazioni economiche e sociali: dallo sfruttamento della mano d’opera nei campi alla truffa dell’italian sound.

Sono alcuni dei principi contenuti nel “Memorandum d’intesa per una corretta informazione agroalimentare”, documento destinato ai giornalisti, specializzati e non, che scrivono di alimentazione, cibo e agroindustria.

Il memorandum – voluto dall’Unione nazionale delle associazioni giornalisti agricoltura (Unaga) – è stato presentato a Expo Milano 2015, nello spazio Mipaaf di Padiglione Italia.
Jef Verhaeren, presidente del network europeo dei giornalisti agroalimentari: “L’incontro di oggi è importante per quello che rappresenta il diritto all’informazione, un dei fondamentali diritti umani quello di essere bene informati, e questo vale per il cibo che anch’esso un diritto di tutti”.

Il memorandum riprende ampiamente gli obiettivi e i concetti delineati nella Carta di Milano, e stimola i giornalisti a farsi parte attiva nella diffusione e realizzazione dei suoi valori, come spiega Fabio Benati, presidente dell’associazione interregionale di giornalisti agrombiente & food: “I giornalisti con questo memorandum si impegnano a fare una informazione corretta, documentata, scientifica. A dialogare anche con le scuole per fare in modo di offrire agli educatori gli strumenti per far comprendere ai ragazzi il significato e l’importanza di non sprecare il cibo e utilizzare al meglio le risorse che abbiamo”.

Fonte: askanews

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 22-09-2015


A Milano arriva il sushi-tram, la cucina giapponese è itinerante – VIDEO

Prove di dialogo tra l’alta cucina italiana e quella israeliana – VIDEO