Ingredienti:
• 60 g di farina 00
• 30 ml di acqua
• 1 pizzico di sale
• 750 ml di latte condensato
• 4 uova
• 100 g di zucchero semolato
• la buccia di 1 limone
• 1 bacca di vaniglia (semi)
• zucchero a velo q.b.
difficoltà: facile
persone: 8
preparazione: 20 min
cottura: 90 min

Il latteruolo romagnolo è un dolce tipico italiano, appartenente a una lunga tradizione e facile da fare, grazie a una semplice ricetta a base di latte.

Dal repertorio di pasticceria italiana emerge la preparazione del latteruolo. Questo è un dolce tipico romagnolo, legato alla tradizione di questo territorio e conosciuto anche come casadello. Tramandato di generazione in generazione, in passato era realizzato dalla popolazione contadina. Il dolce veniva offerto in dono al proprio padrone dai contadini, in occasione della festa del Corpus Domini. Nel corso del tempo, la fama di questo piatto tipico è diminuita, ma è talmente gustoso da non poter essere totalmente dimenticato. Lo stesso gastronomo Pellegrino Artusi ha inserito la ricetta originale del “Latarol” nella sua opera.

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

Latteruolo
Latteruolo

Preparazione della ricetta per il latteruolo

  1. Cominciate dalla pasta matta. Per crearla, riscaldate in un pentolino l’acqua.
  2. Su un piano da lavoro versate a fontana la farina, setacciata. Scavate una fossetta al suo centro e versate all’interno l’acqua tiepida e il sale.
  3. Impastate fino ad ottenere un impasto omogeneo e malleabile. Avvolgetelo nella pellicola e lasciatelo riposare per 1 ora circa.
  4. Nel frattempo, versate il latte condensato in un pentolino. Aggiungete i semi di vaniglia e la buccia di limone.
  5. Fate scaldare il tutto sul fornello a fuoco medio. Quando arriva a bollore, continuate la cottura a fuoco basso per 1 ora.
  6. Trascorso questo tempo, separate gli albumi dai tuorli.
  7. In una ciotola, versate i tuorli e unite lo zucchero. Lavorate il composto.
  8. Aggiungete il latte tiepido, filtrandolo (per eliminare la buccia di limone) e mescolate ancora.
  9. A parte, montate a neve ferma gli albumi. Poi, uniteli al composto e incorporateli con una spatola.
  10. Prendete la pasta matta e stendetela per formare una sfoglia sottile e circolare.
  11. Imburrate la superficie di uno stampo per dolci (a cerniera) e rivestitela con la sfoglia.
  12. Versate al suo interno il composto liquido.
  13. Fate cuocere in forno a 180°C per 30 minuti. Al termine, fate raffreddare per più di 1 ora, prima di decorare con lo zucchero a velo e servire.

Conservazione

Questo dolce della tradizione romagnola è una gustosa riscoperta. Semplice e fresco, andrà sicuramente a ruba a tavola. Se dovesse avanzarne una certa quantità, conservatelo in frigo per 2-3 giorni, chiuso in un contenitore ermetico.

Con la stessa consistenza morbida e lo stesso sapore fresco, anche la cheesecake basca è un dolce imperdibile!

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 19-01-2022


I biscotti krumiri di Casale Monferrato sono insuperabili!

Impossibile resistere alle frittelle di carciofi croccanti!