Come fare il ragù bianco toscano

Il ragù bianco toscano richiede una cottura lenta a fuoco basso, è la tecnica ideale per fondere odori e sapori di verdure e carne.

chiudi

Caricamento Player...

Con il ragù bianco toscano potete condire qualsiasi tipo di pasta. In toscana sono molto usati i pici, degli spaghettoni fatti in casa, ma potete scegliere tagliatelle, pappardelle, rigatoni, o altro ancora, fate voi. Di questo condimento si apprezza soprattutto la duttilità, ma per farlo serve un po’ di pazienza perché deve cuocere almeno un’ora a fuoco basso. In questo modo tutti gli ingredienti fondono i loro sapori regalandoci qualcosa di davvero speciale. Se non avete tempo durante la settimana, potete prepararlo la domenica, magari in quantità maggiore e usarlo nei giorni lavorativi, o potete surgelarlo già in porzioni. Se possibile, per avere un piatto toscanissimo, usate della carne tritata di razza chianina.

DIFFICOLTÀ: 1

COTTURA: 70’

TEMPO DI PREPARAZIONE: 10’

INGREDIENTI PER IL RAGÙ BIANCO TOSCANO (4 persone)

  • 360 g di pasta
  • 400 g di carne di manzo macinata
  • 100 g di cipolla
  • 120 g di carota
  • 100 g di sedano
  • 1 salsiccia
  • 4 cucchiai olio EVO
  • 4 foglie di salvia
  • 1 rametto rosmarino
  • 1 bicchiere vino bianco secco
  • 50 g di parmigiano grattugiato
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Ragù bianco toscano

PREPARAZIONE DEL RAGÙ BIANCO TOSCANO

Mettete una pentola d’acqua sul fuoco e portatela a bollore. Quando bolle, salatela e buttate la pasta che avete scelto per essere condita con il ragù bianco. Ricordatevi di girarla ogni tanto.

Nel frattempo, pulite la cipolla, la carota e il sedano e tritatele. Mettete sul fuoco una pentola dove cucinare il ragù. Versatevi l’olio Evo, portatelo a temperatura e aggiungete le tre verdure. Fate soffriggere per un minuto e aggiungete gli aghi di rosmarino e le foglie di salvia tritati finemente. Girate e cuocete per un altro paio di minuti.

Aprite la salsiccia eliminando il budello, e fatela grossolanamente a pezzi. Aggiungetela agli odori e giratela per non farla attaccare. Nello stesso tempo, cercate di sbriciolarla il più possibile. Ora è il momento del manzo tritato. Girate bene e fate andare per 3-4 minuti, sgranando la carne. Ora versate il vino bianco, alzate la fiamma e fate sfumare. Dopo un minuto, abbassate la fiamma, coprite con il coperchio lasciando un piccolo spazio per la fuoriuscita del vapore, e cuocete girando spesso per circa un’ora.

Ogni tanto controllate il ragù, non deve asciugarsi troppo. Eventualmente, potete aggiungere qualche cucchiaio di acqua calda, ancora meglio sarebbe avere a disposizione del buon brodo di carne. Quando la pasta è cotta, scolatela e fatela saltare per un minuto nel condimento. Dividete nei piatti e spolverate di parmigiano grattugiato. Ora non resta che gustare questo ragù: vi sentirete in paradiso!

Per una cena a tema Toscana, potete proporre ai vostri ospiti come secondo piatto degli ottimi fegatelli di maiale al forno.

FOTO DA: PINTEREST