Capesante al vino in padella: la ricetta facile e veloce

Capesante al vino bianco in padella: un esplosione di sapore!

Ingredienti:
• 8 capesante
• 60 ml di vino bianco
• 20 g di burro
• sale q.b.
• pepe q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 20 min
cottura: 5 min
kcal porzione: 120

Capesante al vino, la ricetta facile e veloce per un antipasto raffinato per una cena di pesce, ma anche come secondo piatto!

Oggi vediamo una squisita ricetta con capesante, un ingrediente di grande raffinatezza, con un sapore ricco e una consistenza carnosa; insomma, un vero e proprio dono del mare!

Andremo a cucinare delle capesante al vino bianco, un piatto molto semplice e veloce da preparare e che potete servire sia come antipasto sia come secondo di pesce per una cena elegante e raffinato. I passaggi della preparazione sono veramente semplicissimi e in men che non si dica potrete servire questo piatto che conquisterà subito i vostri commensali.

Prima di cominciare, un consiglio sulla cottura delle capesante: è preferibile consumarle immediatamente in modo da evitare di doverle riscaldare poiché una seconda cottura potrebbe renderle gommose e rovinarne il sapore. Vediamo ora tutti i passaggi della preparazione.

Capesante al vino
Capesante al vino

Come cucinare le capesante in padella al vino bianco

  1. Innanzitutto, per cominciare, vediamo come pulire le capesante: sciacquatele velocemente sotto acqua corrente fredda per eliminare eventuali residui di terra, poi staccate i molluschi dalle loro conchiglie e ripassateli sotto l’acqua fredda se necessario. In questo modo dovrebbero essere pronte da cucinare!
  2. Prendete un’ampia padella antiaderente, mettete sul fuoco e fate fondere il burro. Quando sarà completamente fuso unite i molluschi e fateli rosolare un minuto per lato. Non andate oltre, altrimenti una cottura troppo prolungata renderà la carne stopposa.
  3. Sfumate con il vino bianco, lasciate evaporare l’alcol facendo cuocere per un minuto e mezzo al massimo. A cottura ultimata insaporite con il sale e il pepe in base al vostro gusto e servite calde con un po’ di liquido di cottura. Per un maggior effetto scenografico potete servire le capesante all’interno dei loro gusci oppure terminare il piatto con qualche decorazione: erbe aromatiche, scorze di limone… a voi la scelta!

Buon appetito!

Capesante surgelate: come cucinarle

Se non avete la possibilità di reperirle fresche, potete comprarle surgelate in qualunque supermercato. Probabilmente le troverete già sgusciate, e in questo caso la preparazione è la stessa, ma ovviamente non dovrete dedicarvi alla loro pulizia.

Scongelatele tirandole fuori dal freezer con un po’ di anticipo e poi cucinatele in padella: i tempi sono gli stessi, non più di qualche minuto!

In alternativa potete preparare le capesante gratinate!

Aggiungi al ricettario

ultimo aggiornamento: 09-07-2019

X