I canederli agli spinaci sono un piatto saporito e originale che piacerà a ogni commensale: un successo garantito.

I canederli agli spinaci sono un piatto della tradizione culinaria trentina. Se volete un piatto più leggero, invece di ripassarli nel burro e salvia, serviteli nel brodo nel quale li avete cotti. Se usate l’intingolo, mettete da parte il brodo che avete usato. Il giorno dopo cuoceteci una pastina e servite un’ottima minestra.

DIFFICOLTÀ: 1

COTTURA: 40’

TEMPO DI PREPARAZIONE: 30’

INGREDIENTI PER I CANEDERLI AGLI SPINACI (4 persone)

  • 300 g di pane bianco
  • 450 g di spinaci surgelati
  • 1 l di brodo vegetale o di carne
  • 3 cucchiai di farina
  • 2 uova
  • 100 ml di latte
  • 2 cucchiai di pangrattato
  • Mezza cipolla
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 cucchiaio d’olio EVO
  • 1 rametto di salvia.
  • 40 g di burro
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • Noce moscata q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

PREPARAZIONE DEI CANEDERLI AGLI SPINACI

Mettete sul fuoco una pentola capace di contenere gli spinaci surgelati, riempitela d’acqua. Quando l’acqua bolle, salatela e buttateci gli spinaci ancora surgelati. Fate riprendere il bollore, cuoceteli per cinque minuti, scolateli e strizzateli molto bene.

Nel frattempo, tagliate il pane raffermo a piccoli dadini lasciando anche la crosta che da alla preparazione una sua diversa consistenza. Versate i dadini in una ciotola e aggiungete il latte. Se i dadini non sono completamente immersi, girateli ogni tanto. Lasciateli riposare.

Mettete sul fuoco una padella, aggiungete l’olio EVO, lo spicchio d’aglio sbucciato ma lasciato intero, e la cipolla pulita e tritata finemente. Fate andare per un minuto, aggiungete gli spinaci ben scolati e girate. Fateli saltare per 3-4 minuti. Spegnete e fate intiepidire.

Dopo averla pulita grossolanamente, versate il brodo nella pentola dove avete cotto gli spinaci. Mettete sul fuoco e portate a bollore. Se il brodo già non lo fosse, salatelo. In una ciotola versate gli spinaci eliminando lo spicchio d’aglio, e tritateli grossolanamente. Aggiungete i dadini di pane ben strizzati e ormai ridotti quasi a una purea, la farina, le uova, il pangrattato, sale, pepe e noce moscata.

Impastate molto bene e nel modo il più uniforme possibile. Con il composto formate delle palline delle dimensioni comprese tra una pallina da tennis e una da pingpong. Quando il brodo bolle, unite i canederli. Quando il bollore riprende, abbassate il fuoco in modo da avere un leggerissimo sobbollire. Fate cuocere per 13-15 minuti.

Nel frattempo, pulite grossolanamente la padella nella quale avete fatto saltare gli spinaci, versateci burro e salvia, e fateli soffriggere per due minuti a fuoco medio-basso. Quando i canederli sono pronti, aggiungeteli nella padella e fateli rosolare per due minuti. Eliminate le foglie di salvia, divideteli nei piatti, irrorate con l’intingolo e cospargete di parmigiano grattugiato.

Potete realizzare una cena economica di successo anche portando in tavola un’appetitosa focaccia di patate.

FOTO DA: PINTEREST

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 24-02-2017


Bocconcini di pollo all’orientale con cavolo cinese

Verdure all’egiziana con granella di nocciole