Ingredienti:
• 350 g di riso carnaroli
• 350 g di gamberi
• 500 g di cozze
• 300 g di vongole
• 1 seppia
• 1 calamaro
• 4 gamberoni
• 1 pomodoro maturo
• 2 cucchiai di passata di pomodoro
• 1 spicchi d'aglio
• 2 cipolle
• 1 bicchiere di vino bianco
• prezzemolo
• olio extravergine di oliva q.b.
• peperoncino q.b.
• sale q.b.
• pepe q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 30 min
cottura: 25 min

Il risotto alla pescatora è un piatto unico di sicuro effetto, in grado di ingolosire qualsiasi palato e di trasformare ogni incontro in una festa.

Il risotto alla pescatora è un piatto tradizionale della cucina italiana, e può essere preparato con tanti ingredienti diversi, secondo la stagione e l’area geografica. Di solito tra gli ingredienti troviamo molluschi e crostacei, ma se volete potete anche aggiungere del pesce dalla carne soda e compatta, tagliato a cubetti due o tre minuti prima del termine della cottura del riso.

Per praticità potete usare anche ingredienti surgelati, ma se freschi danno alla preparazione un sapore più gustoso. Se siete in cerca di una ricetta completa, golosa e adatta alle occasioni importanti, sicuramente con questo riso alla pescatora andrete sul sicuro!

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

Risotto alla pescatora
Risotto alla pescatora

Come si prepara il risotto alla pescatora con la ricetta originale

  1. Per prima cosa preparate il fumetto. Sbucciate i gamberi, mettete da parte le code eliminando il filo intestinale. Mettete gusci e teste in una pentola, aggiungete il pomodoro tagliato a pezzi, una delle cipolle pulita e tagliata a pezzi, un paio di rametti di prezzemolo, un pizzico di sale, peperoncino a piacere e circa un litro d’acqua.
  2. Portate a bollore e cuocete per 20 minuti. Recuperate il solo liquido passando tutto per un colino e schiacciando con un cucchiaio teste e gusci per farne uscire i succhi. Versate il fumetto in una pentola e mantenete in caldo sul fuoco con un leggerissimo sobbollire ed ecco il brodo di pesce per il risotto alla pescatora.
  3. Nel frattempo, pulite le cozze e versatele con le vongole, uno spicchio d’aglio, un rametto intero di prezzemolo e poco olio in una pentola capiente. Coprite e fate andare per cinque minuti, o sino ad apertura dei molluschi.
  4. Scolate mantenendo il liquido che hanno tirato fuori i molluschi, sgusciate cozze e vongole mantenendone alcune con il guscio per guarnire. Filtrate il liquido eliminando ogni residuo, anche di sabbia, e unitelo al fumetto.
  5. Infine, come ultima preparazione preliminare, pulite e tagliate seppia e calamaro a listarelle.
  6. Ora possiamo incominciare la cottura del nostro risotto con pesce. Pulite la restante cipolla, tritatela finemente e mettetela in una casseruola con un filo d’olio e lo spicchio d’aglio schiacciato. Fate soffriggere per un paio di minuti girando spesso, eliminate l’aglio e versate il riso.
  7. Fatelo tostare, quindi versate il vino e fatelo evaporare. Continuate la cottura del riso aggiungendo di volta in volta, quando si asciuga troppo, un mestolo del fumetto. La cottura totale dovrebbe essere intorno ai 18-20 minuti, ma verificatelo ogni tanto, e nello stesso modo alla fine regolate di sale.
  8. Mettete subito due cucchiai di passata di pomodoro (se lo preferite bianco, saltate questo passaggio). Dopo cinque minuti di cottura del riso, aggiungete calamaro e seppia, dopo altri cinque minuti i gamberi, e quando al riso mancano due minuti di cottura, cozze e vongole. Nello stesso momento fate andare i gamberoni in una padella con pochissimo olio per un paio di minuti.
  9. Alla fine il risotto dovrà essere all’onda, bello morbido e vellutato. Aggiungete del prezzemolo tritato finemente, mischiate bene e versate nei piatti. Guarnite con qualche gamberone e alcune cozze e vongole con il guscio. Buon appetito!

Se vi è piaciuta la ricetta del risotto alla pescatora, potreste provare anche tutti i nostri primi di pesce: il gusto è assicurato!

Consigli e varianti di Primo Chef

Noi abbiamo realizzato un risotto alla pescatora rosso, ma potete facilmente eliminare il pomodoro e la passata e realizzare un risotto alla pescatora bianco ma sempre goloso. Potete, poi, anche preparare in modo facile e veloce anche un risotto alla pescatora napoletano: in questo caso dovrete aggiungere qualche lupino alla ricetta (molluschi molto simili alle vongole ma più piccoli ed economici), eliminare la passata e il pomodoro e usare solo pomodori datterini, che taglierete a metà e farete saltare in padella a parte per poi aggiungerlo in pentola con il risotto.

Vi starete poi forse chiedendo perché non utilizziamo sale, così come il burro e formaggio per mantecare. Essendo un primo di pesce di mare non ha bisogno di altra sapidità, basta la carne del pesce e il fumetto preparato in precedenza. Per quanto riguarda la mantecatura, per rendere questo risotto alla pescatora cremoso potete decidere di aggiungere un pezzo di burro a fuoco spento e mescolare energicamente per amalgamarlo al piatto, vi consigliamo tuttavia di evitare il formaggio grattugiato (non sta per niente bene con il pesce).

Conservazione

Il risotto si conserva per massimo mezza giornata in frigorifero, all’interno di un contenitore con coperchio a chiusura ermetica. Sconsigliamo la congelazione in freezer.

5/5 (1 Review)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC


Primi di pesce: 20 ricette facili, sfiziose e raffinate

Rotolo red velvet: ricetta e trucchi per un rosso perfetto