Ingredienti:
• 800 g di seppie
• 4 carciofi
• 1 spicchio di aglio
• 2 filetti di acciughe
• 1/2 bicchiere di vino bianco
• 3 cucchiai di olio
• sale q.b.
• pepe q.b.
• 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
• 1/2 limone
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 15 min
cottura: 30 min

Seppie con carciofi è un secondo leggero preparato direttamente con il suo contorno. Ecco la ricetta, anche della versione in umido.

L’idea di cucinare le seppie con i carciofi è davvero geniale. In mezz’ora infatti sarete pronti per portare in tavola un secondo di pesce con il suo contorno senza faticare troppo. Questo piatto poi si può preparare in diversi modi: con le seppie fresche o surgelate o ancora con le seppioline, con i carciofi freschi o congelati. Insomma, è davvero versatile e perfetto da sfoderare quando non sapete cosa cucinare per cena.

Il procedimento è davvero semplice e senza dubbio la parte più complicata è la pulizia dei carciofi. Vu abbiamo già mostrato in diverse occasioni come procedere ma anche in questo caso vi guideremo passo passo nella realizzazione del piatto. Pronti?

Feste in tavola! Piatti facili, sfiziosi e originali!

seppie con carciofi
seppie con carciofi

Come preparare la ricetta delle seppie con i carciofi

  1. Per prima cosa pulite i carciofi: rimuovete le punte, lo strato di foglie più esterno e assottigliate il gambo. Con l’aiuto di un cucchiaio rimuovete anche la barbetta interna quindi procedete con il taglio tenendo conto che più sono fini prima cuoceranno. Divideteli quindi in quattro e poi ancora a metà mettendoli mano a mano che sono pronti in una ciotola con acqua e limone.
  2. Nel frattempo scaldate l’olio in una padella con lo spicchio di aglio e i filetti di acciughe, mescolando per far sciogliere questi ultimi.
  3. Unite le seppie (se sono le seppioline intere, viceversa tagliatele a tocchetti) e spadellatele per 5 minuti.
  4. Aggiungete i carciofi, sfumate con il vino bianco e lasciate cuocere con il coperchio per 20 minuti o fino a che le seppie non saranno tenere. Se necessario aggiungete qualche cucchiaio di acqua per portare a cottura il tutto e non dimenticate di regolare di sale e pepe sul finire.
  5. Servite ben caldo completando con una spolverata di prezzemolo tritato fresco.

Potete anche optare per la versione con il pomodoro aggiungendo 300 g di passata subito dopo aver sfumato con il vino bianco. Otterrete così delle seppie in umido con carciofi ancor più deliziose. Inoltre, se l’idea di avere in un unico piatto secondo e contorno vi piace allora vi consigliamo di provare anche le intramontabili seppie con piselli.

Conservazione

Trattandosi di un secondo piatto a base di pesce vi consigliamo di conservarlo in frigorifero per massimo 2 giorni e riscaldarlo in padella prima di servirlo.

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 29-10-2022


Tisana al limone e bacche di goji: la bevanda naturale e salutare

Pasta con cavolfiore soffritto e pomodoro: un primo invernale