Sapevate che la carta stagnola è ottima per pulire, per stirare ma anche e per alleviare i dolori? Vediamo tutti gli usi della carta di alluminio!

La carta stagnola o di alluminio, è ottima non solo in cucina, ma anche per le faccende domestiche. Non tutti sanno che tra gli usi della carta stagnola meno noti vi è quello di sgrassare e lucidare le superfici più ostinate, oppure quello di aiutarci a stirare in metà tempo. L’unico ambito in cui non si deve assolutamente usare, è il microonde, perché la carta stagnola prende fuoco in pochi secondi. Fatta questa dovuta precisazione, scopriamo tutti i suoi usi!

Come usare la carta stagnola per pulire le pentole

Come vi abbiamo anticipato, il suo regno è la cucina, dove la carta stagnola viene usata per tenere al caldo alimenti, cucinare al cartoccio ma anche – e forse non tutti lo sanno – per pulire pentole bruciate e incrostate. Per rendere le splendenti delle pentole bruciate vi basterà fare delle palline grandi con la carta e strofinare direttamente sulla superficie.

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

Carta stagnola
Carta stagnola

Nel caso di grasso vecchio su pentole o teglie da forno potete usare la carta di alluminio al posto delle pagliette in acciaio. Per ottenere un risultato perfetto dovrete seguire due passaggi:

  1. Versate sullo sporco una soluzione di limone e bicarbonato e lasciate agire per dieci minuti.
  2. Con una pallina di carta in alluminio strofinate delicatamente per portare via i residui di sporco e di prodotto.

Gli usi dell’alluminio in cucina

La carta stagnola, grazie alla capacità di immagazzinare il calore è ottimo in cucina per tenere in caldo gli alimenti. Avvolgete, ad esempio, il pane appena sfornato o un pollo allo spiedo nella carta in alluminio e rimarranno al caldo anche per un’ora. Per rendere questo metodo ancora più efficace, avvolgete il tutto in una tovaglia e tenetelo al riparo da correnti d’aria.

Sempre in cucina, l’alluminio è utile per non far bruciare una torta nel forno. Coprite con la carta stagnola la parte superiore della teglia già a metà cottura e vedrete come il vostro dolce raggiungerà una lievitazione perfetta senza bruciature sulla parte superiore.

I benefici della carta stagnola per i dolori articolari

Potete provarla anche per i dolori articolari: secondo la saggezza della nonne, sarebbe un ottimo rimedio per combattere il male fisico causato da artrite o sciatica. Avvolgeteli attorno alle parti dolenti, come ad esempio le dita, le ginocchia o i gomiti e coprite il tutto con una benda. Può essere usata anche per tenere su un impacco.

Eseguite questa procedura la sera prima di andare a dormire e lasciate agire per tutta la notte.

Carta stagnola per stirare

Per accelerare i tempi di stiratura potete posizionare la carta stagnola sull’asse da stiro: assorbirà il calore e stirerà per voi la parte inferiore mentre appoggiate il ferro sulla parte superiore dell’abito! Fate attenzione, però, ai capi con stampe: si rovinano irrimediabilmente sotto al calore del ferro da stiro.

La carta stagnola in lavatrice

Infine, si può usare anche quando fate il bucato: infatti, sarebbe ottima per ottenere panni morbidi e puliti. Dovete realizzare una pallina di alluminio grossa più o meno come una palla da tennis e collocarla con i panni al momento del lavaggio. Il risultato? Meno elettricità statica, sarà più facile stirare e i panni saranno persino più morbidi: parola di nonna!

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

consigli alimentari

ultimo aggiornamento: 13-06-2020


Pasta di sale fatta in casa, una ricetta facile e veloce

Come conservare il cibo in spiaggia anche sotto le alte temperature