Ingredienti:
• Scarti di 5 carciofi
• 1 l di acqua
• 1 spicchio d'aglio
• 1 scalogno
• sale q.b.
• pepe q.b.
• olio extra vergine d'oliva q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 10 min
cottura: 60 min

Il brodo con scarto di carciofi è un modo semplice di approcciarsi alla cucina, riutilizzando prodotti ancora ricchi di proprietà benefiche. Scopriamo come prepararne uno davvero gustoso.

Preparare un buon brodo con scarto di carciofi significa riutilizzare le parti dei carciofi che normalmente si butterebbero via, dando così vita a una ricetta antispreco al contempo sana e davvero piacevole.

Un piatto da portare a tavola quando si ha voglia di qualcosa di caldo, che sia anche in grado di offrire nutrimento e proprietà benefiche come quelle che hanno, appunto, i carciofi.

Feste in tavola! Piatti facili, sfiziosi e originali!

brodo con scarto di carciofi
brodo con scarto di carciofi

Preparazione della ricetta del brodo con scarto di carciofi

  1. Iniziate lavando per bene gli scarti dei carciofi.
  2. Prendete una pentola, versatevi un filo d’olio e fate rosolare lo spicchio d’aglio.
  3. Tagliate lo scalogno e aggiungetelo alla pentola.
  4. Quando inizia a dorarsi, togliete l’aglio e versatevi dentro i carciofi mescolandoli per qualche secondo e aggiungendo sale e pepe secondo i vostri gusti.
  5. Aggiungete l’acqua già calda e coprite la pentola lasciandola sul fuoco per circa un’ora.
  6. Nell’attesa, controllate che il brodo di carciofi non si ritiri troppo e nel caso aggiungete altra acqua.
  7. Trascorsa l’ora, filtrate il brodo e usatelo sia per dare inizio alla cena che per rendere più succulenti piatti a base di questi ortaggi così preziosi.

Scarti dei carciofi: come riutilizzarli

Riciclare foglie e gambi dei carciofi è un buon modo per evitare inutili sprechi e per dar vita a ricette sane e davvero gustose.

Si possono utilizzare infatti in diverse preparazioni come, ad esempio, in una frittata o per insaporire una crema sempre a base di carciofi.
Allo stesso tempo si può contare sulle loro tante proprietà realizzando infusi e tisane da bere durante il giorno.

Conservazione

Il brodo con scarti di carciofi si può conservare in frigo per 3 o 4 giorni purché all’interno di un contenitore ermetico ben chiuso. Se lo si desidera, si può anche congelare e tenerlo in freezer per un paio di mesi. In tal caso è meglio porzionarlo in piccole quantità da usare solo per insaporire altre pietanze.

Se la ricetta ti è piaciuta, prova anche i carciofi alla brace!

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

Cucina vegana

ultimo aggiornamento: 09-04-2022


Crema di melanzane, una ricetta semplice e versatile

Melanzane ripiene vegane al forno, una ricetta leggera