Ecco la lista dei principali aromi che non possono mancare in casa e come abbinare le varie erbe aromatiche a ogni preparazione.

In ogni cucina, aromi e spezie non possono mancare. Anche la tradizione culinaria italiana è ricca di sapori e ogni piatto non può che essere impreziosito da queste aggiunte fantastiche. Tuttavia, è importante sapere bene come abbinare le erbe aromatiche e a quali preparazioni. Questi ingredienti danno profumo e sapore alle pietanze, ma non tutti vanno bene con tutto. Altra cosa importante è non eccedere, e condire nelle giuste quantità.

Se avete bisogno di qualche consiglio di abbinamento allora proseguite la lettura, abbiamo tante piccole linee guida da condividere per aromatizzare al meglio i vostri piatti.

9 ricette autunnali per la tua tavola

Come abbinare le erbe aromatiche
Come abbinare le erbe aromatiche

Come abbinare le erbe aromatiche

Oggi, andiamo alla scoperta dei principali aromi che il territorio italiano ci offre. Scopriamo quali e come abbinarli alle varie preparazioni “casalinghe”. Che sia una pietanza a base di pesce, di carne o di verdura, l’erba aromatica giusta esiste, basta solo saperla individuare.

Il basilico

Partiamo dall’aroma per eccellenza della tradizione culinaria italiana: il basilico. Questa pianta offre foglioline molto profumate. L’ingrediente può essere aggiunto fresco e crudo, tritato o secco. Di consueto, si aggiunge a crudo e si abbina molto bene al pomodoro. Dal sugo, per condire la pasta, ai pomodorini freschi, in una caprese o insalata, mettete il basilico fresco a preparazione ultimata.

Piantina di basilico
Piantina di basilico

Questo aroma può essere accostato anche a tutte le verdure estive, come melanzane, zucchine o peperoni, e ad ortaggi, come bietole, patate o finocchi. Aggiungetelo anche alla frutta, ad esempio in una ricca macedonia. Inoltre, non dimenticate che con questo potete creare il pesto di basilico, zuppe e vellutate, da abbinare a pasta, pane, lasagne, riso e molto altro.

La menta

menta fresca
menta fresca

Passiamo a un’aroma molto versatile, ovvero la menta. Il suo sapore fresco e forte le permette di stare bene con tutto, con preparazioni sia dolci che salate. Questa, infatti, si abbina molto bene a verdure e ortaggi dolci, come zucca, carote o patate. Si dimostra adatta anche per i legumi, soprattutto con fagioli e ceci. Tuttavia, la menta è molto apprezzata nelle preparazioni dolci. Usatela per creare un gelato o una cheesecake, o per abbinarla a preparazioni a base di cioccolato – come la crostata menta e cioccolato . Non dimenticate di metterla sulla frutta o su filetti di pesce (tonno, pesce spada).

L’erba cipollina

Meno conosciuta ma ugualmente utile, è l’erba cipollina. Questa è un’ottima alternativa alla cipolla normale, perché si dimostra più leggera e digeribile. Usatela per insaporire verdure, specialmente la melanzana, ma anche i fagioli, tonno e carni bianche. Inoltre, è usata per dare un gusto alternativo a maionese, yogurt o burro. La perfezione è abbinarla a preparazioni a base di porri – come un merluzzo ai porri e aroma di erba cipollina -, vellutate e minestre. Serve a valorizzare anche formaggi, uova e secondi piatti.

La salvia e il timo

Se pensiamo alla salvia, non possiamo non pensare al burro, con cui si abbina molto bene per condire alcuni primi piatti. Usatela per insaporire pesce e arrosti, in particolare di carni bianche. Accostatela a formaggi, frutta (come le mele), verdure (principalmente melanzane, zucca, spinaci) e tofu – come nella ricetta della crema di tofu alla salvia.

Tra le erbe aromatiche in cucina c’è anche il timo, ottimo per arricchire insalate, zuppe, minestre e vellutate. Il suo sapore è straordinario anche per frittate, polpette vegetali e burger. Ottimo con preparazioni a base di carne e anche di pesce, è soprattutto l’abbinamento migliore da scegliere per i fagioli, che rende più digeribili.

La maggiorana e l’alloro

Potete sostituire l’origano con la maggiorana, in piatti che includono il pomodoro (dai sughi alle preparazioni alla pizzaiola). Si abbina sia a pietanze di pesce che di carne, specialmente in umido. Abbinatela a funghi, formaggi e noci. Ricordate che quella fresca sta meglio con piselli e zucchine, mentre quella secca con verza, carciofi e broccoli.

Alloro
Alloro

L’alloro è indicato per arricchire i soffritti, usato insieme a cipolle, carote, sedano. Si abbina a una varietà di verdure, anche a quelle dolci come le rape. Aggiungetelo a zucca, patate e legumi, come soia, ceci e lenticchie.

Quali e come abbinare le erbe aromatiche per pesce

Tra le principali c’è il rosmarino. Usatelo per pietanze a base di pesce cotte in forno o alla griglia, inserendolo nella carne del pesce o per arricchirne un contorno. Tuttavia, si abbina a una varietà di preparazioni: vellutate, zuppe, minestre, sugo di pomodoro. Ottimo per insaporire patate al forno, cavolfiori, zucca, ceci, ma anche burger e polpette di carne.

Un’altra erba aromatica che si abbina bene al pesce è l’origano. Questo è adatto per lo sgombro al forno, per un’insalata di tonno o per i pesci in umido. L’aroma è adatto anche a preparazioni alla pizzaiola, di pesce – ovviamente – ma anche di carne o pasta. Usatelo nel sugo di pomodoro o con quello fresco, su pasta, pane o pizza, o durante la cottura dei piselli.

Terminiamo con il prezzemolo, adatto per piatti di pesce con pomodoro – come la ricetta del pesce azzurro alla pizzaiola -, insalate di mare e guazzetti di pesce. Usatelo a crudo per mantenere il suo colore verde vivo, anche con verdure, funghi e uova. Adatto anche per i legumi, è un ingrediente principale per la ricetta dell’hummus. Abbinatelo al basilico per creare un buon pesto o utilizzatelo su risotti e pasta fredda.

ultimo aggiornamento: 02-10-2021


Le bottiglie di plastica hanno scadenza? Ecco tutto ciò che dovete sapere

Le abbiamo conosciute in “Dinner Club”, ecco tutto sulle ostriche rosa del delta