Consigli e modi per cucinare il merluzzo.

Il merluzzo è un pesce tipico dell’Atlantico settentrionale, è pescato per la maggior parte in Francia, Groenlandia, Islanda ed in Norvegia. Il merluzzo come tutti i pesci è ricco di omega 3 e sali minerali ed è un alimento ipocalorico anche se nutriente. E’ uno dei pesci più cucinati e pescati al mondo e oltre che fresco viene usato disseccato o salato. Se disseccato prende il nome di stoccafisso e per prepararlo gli vengono tolte le pinne, la testa, la coda e l’intestino e si fa essiccare al vento ed al sole. Se sotto sale invece si chiama baccalà, l’operazione di salatura avviene subito dopo la pesca, a bordo dei pescherecci dove i pescatori lo mettono in barili e lo coprono di sale.

Leggi anche: pesce spada allo zafferano

Dal suo fegato si estrae l’olio di fegato di merluzzo, ricchissimo di proprietà nutrizionali, di vitamina A e D, di grassi omega 3, e viene usato in farmacologia e per curare il rachitismo.

Se intendete acquistare il merluzzo fresco, assicuratevi che la carne sia compatta, il corpo non deve presentare tracce di sangue e l’occhio deve essere brillante e sporgente, non arrossato.

Lo stoccafisso invece deve essere di grosse dimensioni, deve apparire ben pulito, senza macchie, con la pelle grigio chiara e la polpa secca e dura ma non friabile.

Il baccalà di prima scelta è lungo almeno 40 cm, con la pelle molto chiara ed elastica e la polpa bianca ma non bianchissima, il che evidenzierebbe l’utilizzo di componenti sbiancanti non consentiti.

Il merluzzo fresco va ovviamente lavato prima di essere cucinato, si presta a molte ricette tanto che si dice che in Portogallo, paese che ha il culto di questo pesce, abbia ricette diverse per ogni giorno dell’anno.

Una ricetta semplice e veloce ma gustosa consiste nel cucinare il merluzzo al forno con le patate: in una teglia rivestita con carta da forno mettete le patate tagliate a cubetti ed infornate in forno già caldo a 180°per 20 minuti, poi girate le patate e unite il merluzzo a filetti condito con un filo d’olio, prezzemolo, sale, pepe e qualche cappero, ed infornate per altri 20 minuti.

Oppure dividete i filetti di merluzzo in tocchetti ed infarinateli. In una padella antiaderente fate un soffritto con scalogno tritato finemente, aggiungete i filetti e sfumate on un po’ di vino bianco. Fate cuocere una decina di minuti, poi aggiungete  qualche pomodorino ciliegino, olive nere denocciolate e basilico e portate in tavola.

Se avete acquistato il baccalà, dovete dissalarlo, immergendolo in acqua, che deve essere cambiata più volte, per 12/24  ore a seconda delle dimensioni. Una volta dissalato potete prepararlo alla Livornese, tagliandolo a pezzi, che infarinerete e friggerete in una padella con uno spicchio d’aglio e rosmarino.

In un’ altra pentola fate un soffritto con cipolla tritata e aglio, aggiungete una scatola di pomodori pelati e fate cuocere per 15 minuti. Aggiungete dunque alla salsa i pezzi di baccalà e fate cuocere ancora qualche minuto. Servite spolverizzandolo con prezzemolo tritato.

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 04-06-2015


Come congelare carne

Come fare pane