Come fare a cucinare le zucchine e mantenere le loro proprietà nutritive: ecco a Voi alcuni consigli !

La zucchina, come molte specie commestibili, è originaria dell’America Centrale ed è stata importata in Europa nel XVI secolo dopo la scoperta dell’America. Tra le proprietà della zucchina ci sono quelle diuretiche, di stimolazione delle funzioni intestinali e antinfiammatoria, sono molto ricche di potassio quindi sono indicate per chi soffre di ipertensione. Sono inoltre un alimento poverissimo di calorie,  quindi sono molto usate come ingrediente nelle diete dimagranti: 100 grammi di zucchine apportano solamente 12 calorie.

Leggi anche: Spianata di zucchine con pomodorini

Ci sono molte varietà di zucchine ma tutte sono l’ideale come contorno o come ripieno di torte salate o come condimento per risotti o paste.

Possono essere consumate crude, le migliori sono quelle novelle che hanno un sapore più dolce. Affettate a julienne o a dadini sono perfette come ingrediente per un’insalata o anche da sole, condite con olio e limone.

Prima di cuocere le zucchine è importante lavarle ma ricordatevi di farlo prima di spuntarle alle estremità per evitare che assorbano liquido in eccesso.

Se volete mangiarle bollite è meglio lasciarle intere se sono piccole, oppure tagliate a tocchetti. Meglio cucinarle al vapore per mantenere le loro proprietà nutritive. Se siete a dieta questo alimento la farà da padrone, ma per non intristirvi troppo potete sempre condirle con qualche goccia d’olio extravergine, rigorosamente a crudo!

Tagliate a rondelle possono essere rosolate in padella con un filo d’olio e uno spicchio d’aglio utile per dare un po’ di gusto in più. Servite con una spolverata di parmigiano saranno ancora più gustose. Potete anche impanarle con farina o pane grattugiato e uovo per renderle più croccanti. Oppure cuocerle al forno alternandole con fette di pomodoro e melanzane.

Si possono anche grigliare e condire con prezzemolo ed olio extravergine di oliva e qualche goccia di aceto balsamico. Fatele grigliare a fuoco medio per non farle seccare troppo.

Possono anche essere svuotate e farcite con un ripieno di carne trita, parmigiano, e uova e infornate per 45 minuti, saranno un contorno ghiottissimo e sfizioso.

Infine, possono essere congelate, ma prima dovete lavarle e tagliarle a rondelle. Fatele sbollentare per 2 minuti in acqua salata, poi fatele asciugare bene. Mettetele quindi  nei sacchetti da freezer, chiudete per fare uscire l’aria e riponetele nel congelatore. Si conservano anche fino a 12 mesi.

Riproduzione riservata © 2021 - PC

ultimo aggiornamento: 22-05-2015


Come fare pane pita

Come preparare un “Gym Tonic” con Truvia