Una bontà da leccarsi i baffi: ecco come fare la crema al chantilly.

La crema chantilly che vi proponiamo è in realtà la crema diplomatica, che in Italia viene erroneamente chiamata chantilly: difatti la crema chantilly originale prevede solo panna, vaniglia e zucchero, mentre quella diplomatica è il risultato della golosa unione tra crema pasticcera e crema chantilly.

La crema chantilly all’italiana viene usata per farcire dolci a base di frolla, di pasta sfoglia, di pan di spagna, e tantissimi altri dessert di vario tipo. Si può usare anche per creare dei favolosi, quanto calorici, dolci al cucchiaio.

Le proporzioni tra panna e crema pasticcera sono da calcolare in base al gusto: se vi piace un gusto più pesante potete mischiarle in proporzioni uguali; se la preferite più leggera, invece, potete usare 1/3 di panna.

Leggi anche: Come fare panna montata 

DIFFICOLTA’: 1

COTTURA: 15′ circa

TEMPO DI PREPARAZIONE: 30′

INGREDIENTI:

  • 500 ml di latte
  • 4 tuorli d’uovo
  • 100 gr di zucchero
  • 40 gr di amido di mais o di riso
  • 1 limone biologico (scorza)
  • 150 ml panna montata

PREPARAZIONE:

Per preparare la vostra crema chantilly, mettete il latte a riscaldare in una pentola.

Nel frattempo separate i tuorli dall’albume e versateli in una ciotola di vetro. Unite la scorza di limone biologico ben grattugiata (attenzione a non raschiare anche la parte bianca, che darebbe un sapore amaro alla crema). Incorporate anche lo zucchero e sbattete il tutto con un frustino a mano oppure, meglio ancora, con uno sbattitore elettrico.

Quando il composto avrà assunto un aspetto spumoso, sarà il momento di aggiungere a pioggia l’amido di mais oppure l’amido di riso, aiutandovi con un setaccio.

Dopo aver mescolato per bene il tutto, non vi resta che aggiungere questo composto al latte, che nel frattempo si sarà riscaldato, e continuare la cottura.

Mescolate di continuo con un cucchiaio di legno, per evitare che la crema si attacchi al fondo.

Quando la crema pasticcera sarà ben densa, potete spegnere il fuoco e lasciarla raffreddare, avendo cura di coprirla con un po’ di pellicola per evitare che si formi una “crosticina”.

Adesso potete incorporare la panna montata, mescolando delicatamente per non farla smontare.

Servite la vostra crema chantilly come dessert al cucchiaio o utilizzatela per farcire torte, cornetti e pasticcini.

BUON APPETITO!


Come conservare gli alimenti

Come fare la pasta sfoglia