Come fare orto da appartamento senza bisogno del giardino

Come fare un infuso vegan disintossicante

Vorreste coltivare un bell’orticello purtroppo non avete la fortuna di avere un giardino? Ecco come crearvi il vostro orto da appartamento!

Creare il vostro orto da appartamento potrebbe essere la migliore scelta per la vostra alimentazione: avrete verdure sane e fresche sempre a disposizione. Inoltre potrete dedicare il vostro tempo ad un attività rilassante e che vi ripagherà sotto molti aspetti, come il giardinaggio senza avere nemmeno bisogno di un giardino. Il materiale di cui avrete bisogno è molto limitato: procuratevi una veletta, o garza sterile, un elastico, un barattolo di vetro, acqua, e lenticchie o altri semi da far germogliare.

Delle comuni lenticchie biologiche sono perfette per iniziare.

Iniziate a mettere in un barattolo sterilizzato le vostre lenticchie bio: riempite circa 2 cm in altezza del contenitore. Poi mettetele in ammollo in abbondante acqua, per circa 12 ore, per farle reidratare e aumentare di volume.

Per scolare le lenticcihe con più facilità, passato il periodo di ammollo, sul bordo superiore del barattolo ponete una veletta o una garza sterile, e fissatela con un elastico.

Riempite metà barattolo di acqua due volte al giorno direttamente sotto il lavandino, e poi inclinate leggermente il barattolo facendo fuoruscire l’acqua in eccesso per evitare cattivo odore e stimolare le muffe. Il barattolo non va mai chiuso: i germogli hanno bisogno di aria.

Non bisogna mai metterlo sotto la luce diretta del sole: provate ad appoggiarlo a un sostegno, inclinato a 45 gradi (per far fuoruscire l’eventuale acqua in eccesso). Questo procedimento va ripetuto per circa 5 giorni, durante i quali vedrete proprio spuntare le piantine-germoglio di lenticchie.

Potete far germogliare anche la soia verde e rossa, fagioli, e piselli. Il tempo di germinazione varia in base al seme e alla stagione: in estate ci vogliano circa 5 giorni e in inverno qualcuno in più.

I germogli sono super consigliati da mangiare crudi, nelle insalate, nei secondi, oltre che da trapiantare: sono ricchissimi di vitamine e minerali.

Se siete riusciti a farle crescere, gustatevi le vostre lenticchie con salsiccia!

Fonte foto: Pinterest

Non perderti le altre golose ricette di Primo Chef, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 14-05-2016

Giulia Drigo