Come pulire e cuocere le cime di rapa

Squisite sulla pizza o in primi piatti gustosi, le cime di rapa sono un toccasana per il nostro organismo. Ma come si puliscono e come cuocerle? Scopriamolo insieme!

chiudi

Caricamento Player...

Tipiche di tante ricette della cucina italiana, specialmente di quella più mediterranea del sud, le cime di rapa sono un ortaggio dalle tante proprietà nutritive. Consumate principalmente in autunno ed inverno, hanno importanti quantità di sali minerali, vitamine ed antiossidanti utili per affrontare la stagione fredda.

Coltivate principalmente in regioni quali Lazio, Puglia e Campania, sono entrate a far parte della tradizione culinaria di queste regioni. Ne è la prova uno dei piatti pugliesi più famosi: le orecchiette con le cime di rapa. Oggi le cime di rapa sono un prodotto agroalimentare tipico (PAT) in Puglia.

Come capire quando sono mature le cime di rapa

Ancor prima di capire come pulirle, vediamo come riconoscere quando sono abbastanza mature per il consumo. Saranno pronte quando i loro steli saranno sottili ma sodi. Le foglie dovranno essere di un verde brillante e le infiorescenze dovranno essere chiuse e senza parti gialle.

Come pulire le cime di rapa

Ora scopriamo come pulire le cime di rapa: la prima cosa da fare è eliminare i gambi duri e le foglie più spesse. Bisognerà scartare le cime e le foglie più vecchie. Le più buone sono quelle tenere. Una volta selezionate con cura, preparare nel lavandino uno scolapasta e mettere le cime al suo interno. Aprire il rubinetto e passarle sotto l’acqua fredda corrente pulendole con le mani e avendo cura di eliminare ogni traccia di terra.

Come cuocere le cime di rapa

Esistono tanti tipi diversi di cottura. Tuttavia la più usata è la bollitura. Basterà immergerle in acqua bollente salata. Basterà lasciarle cuocere per dieci minuti. Altri invece, per sfruttare al meglio tutte le loro proprietà, preferiscono cuocerle a vapore. Poi, se sono particolarmente tenere, si possono far saltare in padella con un po’ di aglio, olio evo. Basteranno pochi minuti.

cime di rapa pulizia

Usi in cucina e ricette con le cime di rapa

Le cime di rapa sono largamente utilizzate al sud, principalmente nelle regioni di coltivazione: Puglia, Campania e Lazio. Esse sono l’ingrediente principale di tante ricette tipiche regionali quali le orecchiette con le cime di rapa ma anche la puccia con rape e salsiccia, gli strascinati e cime di rape , le rape stufate col peperoncino o ancora le fave e rape o le cime di rapa lesse condite con olio extravergine di olivaAl di là dei piatti tipici le cime di rapa si prestano a tante preparazioni e sono molto versatili in cucina: oltre alla pasta sono perfette anche per insaporire risotti, per i secondi ma anche in gustosi antipasti e unite a uova e formaggio per torte salate vegetariane.

Le proprietà delle cime di rapa

Ogni 100 g di cime di rapa si contano appena 22 kcal. Per questo si tratta di un alimento ipocalorico, perfetto per le diete. Anche perchè sono costituite per il 92% di acqua; per il 2,9% di proteine e per lo 0,35 di lipidi. Contengono inoltre il 2,9% di fibra e il 2% di carboidrati. Contengono ottime quantità di calcio, fosforo, vitamina A, C e un alto contenuto di polifenoli, antiossidanti naturali presenti in concentrazioni più o meno maggiori nelle piante. Queste caratteristiche lo rendono un ortaggio particolarmente indicato per la stagione fredda perchè rafforza il sistema immunitario e protegge dalle infezioni.

FONTE FOTO: Pixabay, Wikipedia

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!