Come usare anice stellato per i vostri piatti

Come fare un infuso vegan disintossicante

Una spezia profumatissima da utilizzare nei modi giusti per dare un allure aromatico ai piatti: come usare anice stellato.

In questo articolo vi daremo indicazioni su come usare anice stellato, una spezia davvero nobile, a cominciare dall’aspetto. Questa spezia si presenta come una stella, e sovente è utilizzata come decorazione per i più disparati piatti, e in particolare per i dolci.

Frutto di una pianta chiamata Illicium verum o badiana, originaria dell’Asia orientale e appartenente alla stessa famiglia della magnolia, l’anice stellato è prezioso perchè nasce solo ogni sei anni. Morendo, il frutto si secca e assume le sembianze di una stellina di colore marrone.

Bollire l’anice stellato

Già in passato l’anice stellato era usato in cucina, sin dall’epoca degli antichi Egizi. Utilizzato per insaporire brodi, carni, dessert e per la preparazione di liquori di molti generi, l’anice stellato si può utilizzare così: se lo acquistate intero, cosa che consigliamo perchè si conservano meglio i suoi aromi intensi, potete far bollire qualcuna delle otto punte della stella in acqua. Una volta che le punte saranno bollite, fatele asciugare e poi riducetele in una fine polvere.

In alternativa, ma avrà meno intensità, potete acquistarlo già ridotto in polvere.

Usare l’anice stellato

Aggiunto, alla fine della cottura (non durante), l’anice può andare a insaporire e a dare un tocco aromatico in più a brodi di carne o vegetali, a verdure arrostite, a carni di tutti i tipi, dal vitello al maiale passando per il coniglio.

L’anice stellato è usato soprattutto nei dolci: molte preparazioni tipiche del Natale, e in particolare ciambelloni e biscotti di frolla, beneficiano del suo aroma particolare. Ne basta qualche pizzico e i dolci assumeranno un profumo intenso. Particolarmente riuscito è l’abbinamento con dolci a base di frutta (specie agrumi, mele e pere) e cioccolato.

Leggete anche come usare colla di pesce

Fonte foto: Pixabay

Non perderti le altre golose ricette di Primo Chef, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 21-03-2016

Caterina Saracino

X