Ci sono molti ristoranti che producono solo dolci

Cibo gioia del palato e degli occhi. Nella moderna ed eclettica Hong Kong, sempre di più si presta attenzione alla presentazione e all'”impiattamento”, soprattutto se parliamo di dolci.
Alcuni vengono realizzati come se fossero vere e proprie opere d’arten ed è quasi un peccato mangiarli. Ci sono ristoranti che producono solo dolci; come il dessert restaurant Atum.

“La cultura del cibo a Hong Kong – spiega Jason Ho, co-fondatore del locale – è molto diversa. E’ trendy. Come dire, oggi è orientata al bello, al cibo da fotografare. I clienti amano fotografare i piatti prima di mangiare, quindi ci siamo concentrati su questo”.

Scatti culinari da condividere sui social network che spingono gli chef a creare con fantasia e a Hong Kong, che ha una lunga tradizione dolciaria, ci sono molti golosi. È importante quindi sbizzarrirsi in cucina, con budini, pancake e ravioli dolci.

Il dessert-caffè Tei Mou Koon di Judy Fung, aperto 25 anni fa dal padre, serve piatti tradizionali rivisitati, come queste palline di riso e sesamo.

“Gli occidentali amano i bar e i caffè – dice – per noi invece i locali di dolci sono il posto di ritrovo per eccellenza”.

Fonte: askanews

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 25-09-2015


Da 140 anni verdure in vasetti, le conserve di Polli a Expo – VIDEO

Viaggio nella storia vitivinicola del Paese al Padiglione Vino di Expo – VIDEO