Focaccia al caciocavallo e timo

Insieme a un bel tagliere di affettati misti, o per spezzare la fame, un pezzo di focaccia al caciocavallo e timo ci sta benone!

chiudi

Caricamento Player...

Che buona la focaccia al caciocavallo e timo! Può essere consumata in ogni occasione, sia come spuntino che per accompagnare, al posto del pane, mille tipi di secondi piatti, come anche un semplice uovo al tegamino o della carne grigliata. Arricchita dal formaggio caciocavallo, questa focaccia ricorda per certi versi il classico sfincione siculo, che però prevede – di norma – l’aggiunta di salsa di pomodoro, che qui non c’è. Il timo dà a questa preparazione un profumo davvero irresistibile.

DIFFICOLTÀ: 1

COTTURA: 20′

TEMPO DI PREPARAZIONE: 20′ (+ lievitazione impasto)

INGREDIENTI:

  • 250 gr di farina 0
  • 150 gr di caciocavallo
  • 8 filetti di acciughe sottolio
  • 2 cucchiaini rasi di zucchero
  • 4 gr di lievito di birra disidratato
  • timo a piacere
  • olio extra vergine di oliva
  • sale

PREPARAZIONE:

Per preparare la vostra focaccia al caciocavallo e timo, iniziate per prima cosa a lavorare la farina 0 con il lievito di birra disidratato, due cucchiaini rasi di zucchero, qualche cucchiaio di olio extra vergine di oliva e ovviamente un po’ di sale fino e di acqua a temperatura ambiente. Lavorate l’impasto per una decina di minuti, poi lasciatelo lievitare sotto un canovaccio pulito e infarinato per circa 2 ore.

Stendete la focaccia con le mani, direttamente sulla teglia unta con un po’ di olio extra vergine di oliva. Spezzettate le alici sottolio e distribuitele sulla superficie della focaccia. Tagliate a cubettini il formaggio caciocavallo, e spargete anche un po’ di timo fresco qua e là, per dare un ottimo profumo alla focaccia (se volete, sostituitelo con origano o rosmarino).

Infornate la focaccia per 15-20 minuti circa, controllando la cottura.

Servite la vostra focaccia al caciocavallo e timo sia calda che tiepida, sarà comunque buona.

Ottima anche la focaccia di zucchine

BUON APPETITO!

Fonte foto: Flickr

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!