Gnocchi all’Arlecchino

Come fare un infuso vegan disintossicante

Un menù a tema carnevalesco non può prescindere dai golosi gnocchi all’Arlecchino.

Gli gnocchi all’Arlecchino sono davvero squisiti, e piaceranno anche ai bambini perché sono coloratissimi. Infatti è proprio a questo che devono il loro nome così in tema con il periodo carnascialesco: l’impasto degli gnocchi è colorato in tre differenti modi. C’è il giallo delle patate (impasto classico), il verde degli spinaci o delle bietoline, e il rosa carico delle barbabietole. Con questo sistema, potete portate in tavola dei piatti ricchi di sapore e di colore.

Gli gnocchi all’Arlecchino possono essere conditi con il semplice burro e salvia, oppure con del sugo di pomodoro, ma saranno squisiti anche con una fondutina di Asiago o altri formaggi a piacere (ricotta, gorgonzola ecc.) o alla boscaiola con panna e funghi. Provateli!

DIFFICOLTÀ: 1

COTTURA: variabile

TEMPO DI PREPARAZIONE: 30′

INGREDIENTI: *4 persone*

  • 500 gr di patate vecchie a pasta farinosa
  • 125 gr di farina circa
  • 1 uovo
  • barbabietola precotta q.b.
  • spinaci precotti q.b.
  • condimento a piacere
  • sale

PREPARAZIONE:

Per preparare i vostri gnocchi all’Arlecchino, per prima cosa lessate gli spinaci, anche surgelati.

Ne basterà una quantità molto limitata, perché ci servirà solo per colorare una parte dell’impasto. Se si tratta di spinaci surgelati, andrà bene un solo cubetto. Vi consigliamo di utilizzare barbabietole precotte, che si trovano solitamente nel banco frigo del supermercato, in confezioni sottovuoto. Anche di barbabietola ne servirà poca (una metà).

Dopo aver lessato le patate con la buccia, cominciando da acqua fredda, senza sbucciare le patate passatele attraverso uno schiacciapatate (che eliminerà automaticamente la pellicina).

Trasferite la purea di patate così ottenuta su una spianatoia, e mischiatela alla farina, all’uovo e a un po’ di sale. Impastate il tutto.

Dividete l’impasto ottenuto in tre panetti. Uno lasciatelo così com’è, mentre agli altri due aggiungete gli altri ingredienti. Tritate al coltello gli spinaci e lavorateli con un terzo dell’impasto. Frullate la barbabietola per ottenere un altro impasto, di colore rosso.

Creati i tre impasti di diversi colori, non vi resta che ricavare gli gnocchi. Staccate un pezzo di impasto, modellatelo a bastoncino lavorando sulla spianatoia, e poi tagliate via dei tocchetti, con un coltello, che poi lascerete a riposare su un panno infarinato.

Preparate il condimento che preferite, tra quelli suggeriti a inizio articolo (o mille altri di vostro gusto), e lessate gli gnocchi in acqua salata finché non saliranno a galla.

Servite i vostri gnocchi all’Arlecchino caldi e fumanti, dopo averli mantecati nel sugo scelto.

Buonissimi anche gli gnocchi di ricotta

BUON APPETITO!

Fonte foto: Pixabay

Non perderti le altre golose ricette di Primo Chef, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 25-01-2016

Caterina Saracino

Per favore attiva Java Script[ ? ]