Ingredienti:
• 1 kg di farina 0
• 800 g di acqua
• 1 g di lievito fresco
• 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
• 25 g di sale
• 1 cucchiaio di zucchero
difficoltà: media
persone: 4
preparazione: 30 min
cottura: 20 min

Basta solo un grammo di lievito (e un po’ di pazienza) per ottenere una pizza strepitosa. Ecco come con l’impasto mille bolle!

L’impasto mille bolle per pizza è un’impasto ad alta idratazione che vi permetterà di avere una pizza fragrante e leggera ma soprattutto molto digeribile. L’alta idratazione dell’impasto, data dalla presenza di acqua e olio, unitamente ad un solo grammo di lievito sono le chiavi del successo di questo impasto.

L’impasto per pizza con poco lievito – abbiamo detto che ne basta solo 1 grammo – deve necessariamente lievitare molto più a lungo rispetto a un impasto tradizionale. Ci vorrà un giorno intero infatti prima che l’impasto mille bolle sia pronto per essere utilizzato per preparare la vostra pizza. Organizzatevi per tempo e non ve ne pentirete!

10 ricette per tenersi in forma

Impasto mille bolle
Impasto mille bolle

Come preparare la ricetta dell’impasto mille bolle

La preparazione è analoga a quella di un impasto tradizionale fatto salvo un paio di passaggi. Vediamo insieme quali sono.

  1. Cominciate mettendo in una ciotola la farina, l’acqua, il lievito sbriciolato e lo zucchero.
  2. Mescolate con una forchetta, quindi unite l’olio.
  3. Il sale andrà aggiunto solo alla fine quando l’impasto sarà ben amalgamato.
  4. Coprite la ciotola con un canovaccio pulito e lasciate riposare l’impasto per 30 minuti.
  5. Trasferite ora l’impasto sulla spianatoia abbondantemente infarinata e allargatelo leggermente senza preoccuparvi se dovesse sembrare troppo morbido.
  6. Aiutandovi con un tarocco fate un giro di pieghe portando verso il centro prima i due lembi laterali quindi quello superiore e quello inferiore.
  7. Coprite nuovamente con il canovaccio, lasciate passare 30 minuti e ripetete l’operazione.
  8. A questo punto il vostro impasto con 1 grammo di lievito è pronto per essere messo a lievitare. Trasferitelo in una ciotola ben unta con olio, copritelo con pellicola trasparente e mettete a lievitare nel ripiano basso del frigorifero per 24 ore.
  9. Dopo un giorno di lievitazione togliete l’impasto dal frigorifero e lasciatelo a temperatura ambiente, rimuovendo la pellicola, per un’ora.
  10. Capovolgete l’impasto in una teglia da forno ben unta e allargatelo con le mani in modo da ricoprirla.
  11. Coprite con un canovaccio e lasciate lievitare a temperatura ambiente per 2-3 ore.
  12. Coprite con salsa di pomodoro, lasciate lievitare 30 minuti quindi infornate a 250°C per 10 minuti nella parte bassa del forno.
  13. Completate con la mozzarella e altri ingredienti a piacere e cuocete in modalità grill per altri 3-5 minuti, mettendo la pizza nel ripiano più alto.

La vostra pizza con poco lievito è pronta finalmente per essere gustata. Se avete poco tempo e non volete rinunciare a una pizza fatta in casa allora vi consigliamo di provare la pizza in teglia: è davvero strepitosa!

Per scoprite tutti i segreti di questo piatto, invece, ecco tutti i nostri consigli per un impasto della pizza perfetto!

Conservazione

L’impasto si può tenere in frigo per più di 24 ore, potete infatti allungare la lievitazione fino a 48 ore. Una volta stesso, condito e messo in forno invece la pizza si conserva per circa 2-3 giorni in frigorifero all’interno di un contenitore con coperchio a chiusura ermetica. Se avete usato tutti prodotti freschi potete, una volta che la pizza sarà cotta, tagliarla a pezzi e congelarla in freezer in modo che si conservi più a lungo.

3.6/5 (13 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

Pizza

ultimo aggiornamento: 27-11-2020


Panigacci: il pane rotondo tipico della Lunigiana

Torta arcobaleno facile: ecco la ricetta della Rainbow Cake alla portata di tutti