Ingredienti:
• 3 kg di melanzane piccole viola
• 1 l di aceto
• 1 l di acqua (della bottiglia)
• 4 spicchi di aglio
• 2 peperoncini rossi freschi
• menta fresca q.b.
• olio extravergine di oliva q.b.
difficoltà: media
persone: 12
preparazione: 120 min
cottura: 00 min

Di tutte le conserve estive, le melanzane sott’olio a crudo sono una delle più apprezzate. Ecco la nostra ricetta per prepararle.

L’estate porta con sé frutta e ortaggi di alta qualità e il desiderio di preservarne il sapore anche per l’inverno è molto forte. Tra le verdure più conservate in assoluto ci sono le melanzane ed è per questo motivo che vogliamo condividere con voi una conserva che le vede protagoniste: le melanzane sott’olio a crudo.

Esistono diverse varianti di questo piatto, tutte minime e che coinvolgono per lo più gli aromi utilizzati, ma la più famosa in assoluto è quella delle melanzane sott’olio a crudo alla napoletana con aglio, menta e peperoncino. Il procedimento per realizzare le melanzane sott’olio fatte in casa a crudo è un po’ lungo e richiede almeno 24 ore di attesa tra il primo passaggio e l’ultimo. Il risultato però sarà davvero incredibile e con un minimo di organizzazione potrete prepararle tutte in una volta e poi riporle in dispensa.

Melanzane sott'olio a crudo
Melanzane sott’olio a crudo

Come fare le melanzane sott’olio a crudo

  1. Per prima cosa lavate bene le melanzane e privatele delle estremità.
  2. Una alla volta, per evitare che anneriscano, sbucciatele con un pela patate.
  3. Tagliatele poi a fette di un centimetro di spessore quindi a bastoncini sempre di un centimetro e mano a mano che sono pronte adagiatele in un contenitore di vetro: potete utilizzare un vaso per conserve da almeno 4 l oppure una ciotola.
  4. Formate un primo strato di melanzane di circa 5 cm, salate e pressate bene con le mani in modo da compattarle. Noterete che comincerà a fuoriuscire del liquido di vegetazione.
  5. Continuate così vino ad averle lavorate tutte.
  6. Coprite con un piatto grande poco meno del diametro del contenitore e adagiatevi sopra un peso (una pentola colma d’acqua oppure una bottiglia sempre piena di acqua).
  7. Lasciare riposare per 12 ore.
  8. Dopo questa prima fase scolate le melanzane e strizzatele per bene con le mani.
  9. Rimettetele nel vaso e copritele con una miscela di acqua e aceto. Rimettete il piatto senza il peso e lasciate agire per altre 12 ore.
  10. Dopo la seconda fase, tritate aglio, peperoncino e menta e metteteli in una ciotola.
  11. Scolate le melanzane strizzandole benissimo con le mani ed eventualmente pressandole all’interno di uno schiacciapatate.
  12. Trasferitele nella ciotola e mescolate velocemente.
  13. Condite poi con abbondante olio e mescolate con le mani in modo da distribuire tutti i sapori.
  14. Trasferite le melanzane nei vasetti sterilizzati, pressando bene con le mani.
  15. Coprite con olio (vanno bene sia quello di semi che extravergine di oliva) lasciando un centimetro dal bordo.
  16. Appoggiate i tappi senza chiudere e lasciate riposare per 12 ore.
  17. Trascorso questo lasso di tempo rabboccate eventualmente l’olio, chiudete con il tappo e trasferite i vasetti in dispensa. Le vostre melanzane sono pronte per essere gustate dopo circa un mese.

La preparazione della ricetta delle melanzane sott’olio a crudo è un po’ lunga e potete anche optare per le melanzane sott’olio alla calabrese: più veloci da fare e comunque perfette da servire come antipasto!

Conservazione

Le melanzane sott’olio senza cottura si conservano in dispensa per un anno. Ricordatevi di apporre sempre un’etichetta che indichi il contenuto e la data di preparazione. Una volta aperte, si conservano invece in frigorifero per una settimana.

Vi lasciamo anche tutte le nostre ricette con le melanzane: provatele!

0/5 (0 Reviews)
TAG:
Melanzane

ultimo aggiornamento: 23-04-2021


Zucchine sott’olio: la ricetta perfetta per conservarle

Fate il pieno di verdure con i nostri hamburger di melanzane