Ingredienti:
• 500 g di farina 00
• 25 g di lievito di birra fresco
• 1 cucchiaio di olio
• 250 ml di acqua tiepida
• 1 cucchiaino di sale
• 200 g di salsa di pomodoro
• 200 g di mozzarella
difficoltà: facile
persone: 6
preparazione: 15 min
cottura: 10 min
kcal porzione: 400

Impossibile lasciare la Puglia senza aver assaggiato i panzerotti fritti, una sorta di calzone farcito con pomodoro e mozzarella gustato caldo e filante!

I panzerotti fritti sono un piatto tipico della Puglia, in particolare della zona di Bari. Simili al calzone, questi involucri di pasta per la pizza, farciti solitamente con pomodoro e mozzarella, vengono poi fritti in abbondante olio di semi. Gustati caldi, appena fatti, costituiscono un vero e proprio street food. I panzerotti pugliesi però, a differenza del calzone tradizionale, sono più piccoli e non vengono cotti al forno.

Prepararli in casa è piuttosto semplice. Dovrete però prestare particolare attenzione alla preparazione dell’impasto, del ripieno e, ultimo ma non meno importante, alla chiusura del panzerotto. Se sigillato male infatti, il ripieno fuoriesce andando a compromettere tutta la preparazione.

panzerotti fritti pugliesi
panzerotti fritti pugliesi

Come preparare i panzerotti baresi

  1. Innanzitutto preparate la pasta della pizza seguendo una qualunque ricetta collaudata in vostro possesso. In alternativa, ecco come prepararla: sciogliete il lievito nell’acqua, aggiungete quindi la farina, un cucchiaio di olio e un pizzico di sale.
  2. Impastate, prima con un cucchiaio di legno, poi a mano sul tagliere per una decina di minuti, fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo.
  3. Trasferitelo in una ciotola, copritelo con un canovaccio e lasciatelo lievitare fino al raddoppio.
  4. Dividetelo poi in sei palline di uguale dimensione e rimettete a lievitare per un’altra ora.
  5. Stendetele con il martello, una alla volta, formando dei dischi di 14-16 cm di diametro.
  6. Mettete al centro un cucchiaio di salsa di pomodoro (utilizzatene una varietà piuttosto asciutta) e qualche tocchetto di mozzarella. Regolate di sale e a piacere aggiungete dell’origano.
  7. Chiudete l’impasto a metà, in modo da conferirgli la caratteristica forma e sigillate bene i bordi premendo con i rebbi di una forchetta.
  8. In una padella scaldate abbondante olio di semi e friggete i panzerotti due per volta. La temperatura dell’olio dovrà essere di 170-180°C affinché l’impasto cuocia senza bruciare anche all’interno. Cuoceteli girandoli un paio di volte fino a quando non saranno uniformemente dorati.
  9. Scolateli su carta assorbente e serviteli caldi.

Conservazione

Conservate i panzerotti fritti fuori dal frigo per un giorno al massimo.

Se vi è piaciuta la ricetta dei panzerotti fritti, scoprite il video della preparazione.

0/5 (0 Reviews)

Esploriamo la Sardegna con una ricetta dolce: i savoiardi sardi

Come fare le polpette di patate: croccanti fuori e morbide all’interno