Ingredienti:
• 15 foglie di salvia
• 150 g di burro
• pepe nero q.b.
• 1 pizzico di sale fino
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 20 min
cottura: 00 min

Burro alla salvia: ricetta facile e veloce per preparare un burro aromatico perfetta da utilizzare in moltissime preparazioni!

Diverso dal burro chiarificato alla salvia, ma allo stesso tempo un ottimo insaporitore per primi piatti di pasta, secondi di carne, pesce, verdure o antipasti, è il burro alla salvia. Il burro chiarificato è un burro che ha un punto di fumo più alto rispetto al classico burro e per questo il burro chiarificato è generalmente utilizzato per preparare un ottimo fritto.

Il burro aromatizzato con salvia e pepe, invece, è ottimo ad esempio per condire ravioli alla salvia e burro, ma potete utilizzarlo anche semplicemente da spalmare sul pane nella preparazione di saporiti stuzzichini. La preparazione è veramente semplicissima, ecco la ricetta!

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

Fiocchi di burro alla salvia
Fiocchi di burro alla salvia

Preparazione del burro aromatizzato alla salvia

  1. Tenete per qualche ora il burro fuori dal frigorifero in modo da farlo ammorbidire.
  2. Lavate bene le foglie di salvia, asciugatele con la carta da cucina poi tritatele finemente con un coltello o la mezza luna.
  3. Trasferite il burro ormai morbido in una terrina e lavoratelo per qualche istante con una forchetta, aggiungente la salvia e mescolate nuovamente. Insaporite con sale e pepe poi amalgamate il tutto.
  4. Formate un panetto compatto, adagiatelo su di un foglio di carta forno e lavorate in modo da ottenere un cilindro.
  5. Avvolgete bene il burro nella carta da forno e chiudete le due estremità con lo spago da cucina. Fate solidificare in frigorifero per 4 o 5 ore prima di utilizzare il burro a piacere.

In alternativa potete preparare il burro aromatizzato alla menta e rosmarino.

Conservazione

Il burro aromatizzato alla salvia ha una conservazione pari a quella del burro fatto in casa: si conserva in frigo in un contenitore a chiusura ermetica per circa 1 mese. È possibile anche porzionare il panetto e congelarlo in freezer per farlo durare più a lungo (circa 3 mesi).


Frittata con asparagi e carciofini

Dolci vegani freddi: la ricetta del cremino vegan crudista