La ricetta del tortano napoletano, il lievitato farcito pasquale

Tortano napoletano, la torta salata rustica che piace a tutti

Ingredienti:
• 600 g di farina 00
• 400 g di formaggi misti
• 400 g di salumi misti
• 100 g di pecorino grattugiato
• 150 g di strutto
• 4 uova
• 25 g di lievito di birra fresco
• sale e pepe q.b.
difficoltà: media
persone: 6
preparazione: 20 min
cottura: 60 min

Il tortano napoletano si mangia a fette ed è perfetto per usare gli avanzi del frigorifero: economico e gustoso, piace a tutti!

Il tortano napoletano è un tipico ciambellone salato campano simile al più famoso casatiello. Si differenzia da quest’ultimo perchè le uova, invece che in superficie, come decorazione, sono all’interno dell’impasto, sode e tagliate a pezzettini. Si prepara nel periodo pasquale ed è comune trovarlo nel cestino del picnic per una gita fuoriporta di pasquetta. Per quanto riguarda i salumi, come per i formaggi, potete usare tutto ciò che avete nel frigorifero.

Il salume tipico di questo piatto è il salame napoletano, ma potete usare qualsiasi altro tipo di salame, o prosciutto cotto, pancetta, wurstel, prosciutto crudo, speck e così via. Per i formaggi provola dolce, provola affumicata, fondina, provolone e tanti altri ancora. L’importante è che usiate più salumi e più formaggi diversi.

tortano napoletano
tortano napoletano

Preparazione del tortano napoletano

  1. Mettete un pentolino sul fuoco con 300 millilitri d’acqua, fatela solo leggermente intiepidire e scioglieteci il lievito sbriciolato aiutandovi con una posata. Attenzione: se l’acqua è troppo calda può uccidere i fermenti del lievito.
  2. Versate in una grande ciotola la farina ben setacciata. Aggiungete l’acqua con il lievito e cominciate a impastare.
  3. Nello stesso pentolino dove avete scaldato l’acqua, fate fondere lo strutto, spegnendo subito il fuoco appena diventa liquido.
  4. Aggiungetelo alla farina insieme al pecorino grattugiato, al sale e al pepe e impastate ancora.
  5. Trasferite l’impasto sul piano di lavoro. Impastatelo con le mani per qualche minuto sino ad averlo liscio e uniforme. Mettetelo in una ciotola pulita, coprite la ciotola con un canovaccio e mettete in forno spento con la sola luce interna accesa a generare del calore. Fate lievitare per due ore, fino al raddoppio del volume.
  6. Nel frattempo, preparate gli ingredienti della farcia. Tagliate a dadini i salumi e i formaggi che avete scelto di usare e metteteli da parte.
  7. Mettete le uova in pentolino, ricopritele d’acqua e ponete su un fuoco medio. Quando l’acqua bolle, abbassate il fuoco fino ad avere un leggero sobbollire. Lasciate andare per dieci minuti. Raffreddate sotto un filo di acqua fredda, scolate le uova e fatele raffreddare completamente.
  8. Sbucciatele e tagliatele a dadini piuttosto grandi, potete dividere ogni uovo in otto parti.
  9. Trascorse le due ore, lavorate l’impasto per un minuto in modo da ridargli consistenza. Stendetelo in modo da formare un rettangolo piuttosto sottile dello spessore di circa mezzo centimetro. Distribuite in modo uniforme sull’impasto salumi, formaggio e uova, come se fosse una pizza. Lasciate liberi un paio di centimetri lungo tutti i bordi. Arrotolate la pasta dal lato lungo del rettangolo formando un grosso serpentone.
  10. Potete ungere con lo strutto e infarinare uno stampo con il buco al centro e adagiarvi il tortano chiuso ad anello, oppure ricoprire una teglia con della carta forno e collocatevi il tortano, sempre chiuso ad anello. Nel secondo caso, dopo lievitazione e cottura, il cerchio potrebbe chiudersi, ma il tortano sarà ugualmente buono.
  11. Fate lievitare sempre in forno spento con la luce accesa per almeno un’altra ora, se avete tempo anche di più.
  12. Togliete dal forno, e accendetelo attendendo che raggiunga la temperatura di 160°C. Raggiunta la temperatura infornate per un’ora. Prima di gustarlo, fatelo completamente raffreddare.

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate il nostro menù di Pasqua!

ultimo aggiornamento: 25-03-2020