Scopriamo insieme tutte le proprietà dei semi di chia e come utilizzarli in cucina: ricchi di calcio e fibre, sono un alleato prezioso per la nostra salute.

I semi di chia sono ricavati dalla Salvia Hispanica, una pianta originaria del Messico, appartenente alla famiglia delle Labiatae, e molto comune nell’area del centro e Sud America. Questi piccoli semini di colore grigio-nero, sono ricchi di acidi grassi fondamentali per il nostro organismo come gli Omega 3, contengono fibre, proteine, calcio, fosforo e altre molecole antiossidanti.

Conosciuti e utilizzati già dagli aztechi (pensate che nella loro lingua chia significa forza), in America del sud sono utilizzati da moltissimo tempo. Più di recente, invece, sono arrivati anche sulle nostre tavole, con la fama di alimento dai mille benefici. Ma è davvero così? Scopriamo controindicazioni e proprietà dei semi di chia, oltre alle ricette e i loro usi in cucina!

Semi di chia: proprietà e benefici

I semi di chia contengono una notevole quantità di fibre insolubili e, secondo uno studio dell’Università del Litoral in Argentina, il loro consumo è associato ad un rischio minore di sviluppare il diabete.

Semi di chia
Semi di chia

Il loro consumo, inoltre, promuove la formazione di acidi grassi, andando a migliorare la salute del colon. Gli Omega 3, acidi grassi essenziali considerati “buoni” sono presenti in grande quantità all’interno dei semi di chia e questi grassi sono fondamentali per il nostro organismo poiché aiutano a ridurre i livelli di trigliceridi, essenziali per mantenere in salute il cuore.

Aumentano il senso di sazietà, sfavorendo il consumo di pasti troppo abbondanti e riducono l’assorbimento di parte di zuccheri semplici e grassi. Questi semini, infatti, trattengono molto liquido e gonfiandosi aumentano il loro volume: contribuiscono così a ridurre il senso di fame nervosa. Con le loro 486 kcal ogni 100 grammi, sono inoltre un’importante fonte di energia.

Contengono, inoltre, addirittura 5 volte più calcio del latte e, come ben sappiamo, questo minerale è fondamentale allo sviluppo di ossa, denti e allo svolgimento di funzioni vitali.

Controindicazioni dei semi di chia

Vi ricordiamo che, come per tutte le cose, bisogna procedere con moderazione e non eccedere con le dosi, ovvero i 25 grammi consigliati al giorno. Potrebbero, infatti, causare intolleranze ed iper-sensibilità.

Abbiamo visto che, grazie al loro quantitativo di fibre, facilitano la digestione, proteggendo lo stomaco ma c’è anche il rovescio della medaglia: in quantità troppo elevate, infatti, risultano lassativi.

Chi ha un’allergia nota a questo alimento deve chiaramente astenersi dal consumarlo. Inoltre, sarebbe meglio che chi segue una terapia a base di farmaci anticoagulanti e fluidificanti consultasse il medico prima dell’assunzione di semi di chia.

Ricette con i semi di chia: come mangiarli?

Yogurt e semi di chia
Yogurt e semi di chia

Dopo aver visto le proprietà dei semi di chia è interessante scoprire come utilizzare questi semini in cucina. È difficile che siano i protagonisti assoluti di una ricetta: il metodo più semplice è senza dubbio aggiungere questi semi a crudo per arricchire insalate, yogurt, latte, pudding o macedonie di frutta.

Ad ogni modo è consigliato l’ammollo preventivo in acqua per 10/15 minuti in modo da evitare un senso di disidratazione dopo il loro consumo.

Nella cucina vegana, inoltre, i semi possono essere utilizzati anche come addensante o gelatina. Lasciateli in ammollo per 30 minuti in mezzo bicchiere di acqua. La gelatina ottenuta in questo modo può essere ad esempio utilizzata come addensante nella preparazione di frullati, dolci, zuppe o salse.

1. Porridge con cereali croccanti e semi di chia

Porridge con cereali
Porridge con cereali

Nei Paesi anglosassoni è famosissimo, da noi un po’ meno: il porridge è una sorta di budino a base di latte/acqua e alimenti ricchi di amido (di solito avena) da arricchire poi a piacere. Nella nostra versione di oggi, il porridge con semi di chia, non abbiamo usato l’avena: otterremo “l’effetto budino” grazie al magico potere dei semi di chia. Gli ingredienti sono:

  • 1 bicchiere di latte vegetale
  • 80 g di fiocchi di cereali
  • 40 g di semi di chia
  • miele e frutta fresca a piacere

Se potete, lasciate i semi in ammollo nel latte per un sera. La mattina dopo troverete in frigo una sorta di budino di latte e potete iniziare a comporre questa deliziosa versione del porridge. Alternate strati di budino e strati di fiocchi di cereali. La parte migliore di questa ricetta è che potete personalizzarla come preferite, magari con un po’ di miele, frutta fresca e frutta secca.

2. Torta al limone con semi di chia

Torta al limone e semi di chia
Torta al limone e semi di chia

Un’altra idea originale è quella di arricchire una classica torta con semi di chia: una torta semplice al profumo di limone di trasforma così in una merenda sana e gustosa. Per questa ricetta vi servono:

  • 320 g di farina
  • 200 g di yogurt bianco
  • 160 g di zucchero di canna
  • la scorza di un limone
  • 3 uova
  • 2 cucchiai di semi di chia
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 60 ml di latte
  • 80 ml di olio di semi

In una terrina, sbattete energicamente le uova con lo zucchero. Quando il composto sarà bello spumoso, potete aggiungere farina, semi di chia e lievito per dolci. A questo punto, unite anche la scorza del limone, l’olio di semi, lo yogurt e il latte. Se vi sembra toppo liquida non preoccupatevi: come vi abbiamo già anticipato questi semini tendono ad assorbire i liquidi e gonfiarsi molto. Mescolate bene e fate cuocere in forno già caldo 180°C per 30-35 minuti.

3. Biscotti al cioccolato con semi di chia

Biscotti al cioccolato con semi di chia
Biscotti al cioccolato con semi di chia

La nostra ricetta dei biscotti al cioccolato con semi di chia è senza glutine, ma non avete di queste esigenze potete usare la classica farina 00. In ogni caso, vi serviranno:

  • 230 g di farina di riso
  • 60 g di cacao amaro in polvere
  • 20 g di semi di chia
  • 2 uova
  • 100 g di zucchero semolato
  • 160 g di burro a temperatura ambiente

Come per la preparazione di tutti i biscotti, iniziate a lavorare con delle fruste il burro e lo zucchero. Quando il composto sarà omogeneo, unite le uova. Mescolate tra loro gli ingredienti secchi (cacao, farina, semi) e poi uniteli a questo composto. Fate riposare in frigo, avvolto nella pellicola, per almeno 30 minuti. Poi stendete la frolla, ricavatene delle formine e infornate in forno già caldo a 180°C per 15 minuti.

4. Muffin alle mele e yogurt con semi di chia

Muffin alle mele con semi di chia
Muffin alle mele con semi di chia

Per uno spuntino leggero che unisca golosità e nutrimento vi consigliamo i nostri muffin alle mele con semi di chia. Questi piccoli bocconcini, morbidi e croccanti allo stesso tempo, conquisteranno tutti sia per la merenda che per la colazione. Gli ingredienti necessari sono:

  • 350 g di mele
  • 250 g di farina 00
  • 165 g di uova (circa 3)
  • 230 g di yogurt greco
  • 120 g di zucchero
  • 16 g di lievito in polvere
  • scorza di limone q.b.
  • semi di chia q.b.
  • olio di semi q.b.

Unite uova, zucchero e scorza di limone: lavorate con le fruste finché non sarà bello gonfio e omogeneo. Aggiungete poi anche lo yogurt e, pian piano, setacciate all’interno anche la farina e il lievito. Completate infine con le mele sbucciate e tagliate a pezzettini piccoli e i semi di chia. Disponete il composto in pirottini di carta o in alluminio e infornate per circa 20 minuti a 180°C.

5. Zuppa di peperoni, crostini di pane piccanti e semi di chia

Zuppa con semi di chia
Zuppa con semi di chia

Se fin ora abbiamo visto dei dolci, questo non vuol certo dire che siano l’unica tipologia di ricetta che si può realizzare con i semi di chia! Vi lasciamo, infatti, anche la ricetta della zuppa di peperoni con semi di chia, da servire con croccanti crostini piccanti. Procuratevi:

  • 1 l di brodo vegetale
  • 4 peperoni rossi
  • 4 peperoni gialli
  • 1 cipolla
  • 1 porro
  • 2 foglie di alloro
  • 8 olive
  • 1 cucchiaio di paprika dolce

Fate a pezzettini il porro e la cipolla e metteteli in una casseruola a fuoco dolce con due cucchiai d’olio extra vergine d’oliva. Dopo una decina di minuti, insaporite con alloro e paprika. Aggiungete anche i peperoni tagliati a pezzetti piccoli e dopo un paio di minuti, aggiungete il brodo. Coprite e fate cuocere a fuoco dolce per circa mezz’ora, mescolando di tanto in tanto.

Eliminate ora le foglie di alloro e frullate il tutto con un mixer ad immersione. Guarnite infine con olio, sale, pepe e (finalmente) i semi di chia! Se lo desiderante, completate con fette di pane croccante insaporite con olio piccante.

Scopri i consigli per una casetta di pan di zenzero perfetta


Cernia con salsa al pomodoro e zafferano: ideale per San Valentino

Ecco 3 drink meravigliosi per festeggiare al meglio San Valentino