Ingredienti:
• 2 rotoli di pasta sfoglia
• 800 g di bietoline
• 450 g di ricotta fresca
• 5 uova
• formaggio grattugiato q.b.
• 2 spicchi di aglio
• maggiorana q.b.
• olio extra vergine di oliva q.b.
• sale e pepe q.b.
difficoltà: facile
persone: 6
preparazione: 30 min
cottura: 40 min

La torta pasqualina è una ricetta tipica della Liguria: un rustico che viene farcito con bietole, uova e ricotta. Vediamo insieme come preparala!

Oggi prepariamo una fantastica ricetta che si consuma tradizionalmente durante il periodo di Pasqua, ma che è buona anche tutto il resto dell’anno: la torta pasqualina. La ricetta originale ligure prevede un guscio di pasta da farcire con delle uova intere (che in cottura diventano sode) delle bietole e del formaggio; il tutto è poi arricchito da erbe aromatiche.

Questo goloso ripieno viene racchiuso tra due fogli di pasta croccante, che può essere pasta sfoglia, pasta brisè o una sorta di leggera frolla all’olio. Insomma, ogni famiglia ha la sua ricetta, ma ogni versione è a suo modo golosissima! Una curiosità: la tradizione vuole che la sfoglia abbia ben 33 pieghe, come gli anni di Cristo.

Se siete in cerca di una meravigliosa torta salata, la pasqualina è quello che fa per voi. Vediamo insieme come prepararla in modo tradizionale!

10 ricette per tenersi in forma

Torta pasqualina
Torta pasqualina

Preparazione della torta pasqualina

  1. Per prima cosa lavate e asciugate le bietoline, poi tagliatele a striscioline (togliendo i gambi) e fatele scottare in acqua salata.
  2. Quando le bietole da taglio saranno morbide, e quindi cotte, scolatele e privatele dell’acqua in eccesso. Ci vorranno circa 5/10 minuti.
  3. Spellate due spicchi di aglio, privateli del germoglio interno e poi fateli rosolare in padella con qualche giro di olio. Versate in padella le bietoline strizzate e fatele saltare per un minuti, in modo che prendano sapore in aglio e olio.
  4. Lasciate raffreddare, eliminate l’aglio e incorporate la ricotta fresca a una bella manciata di parmigiano grattugiato. Completate il composto aggiungendo un po’ di pepe bianco o nero e della maggiorana sminuzzata.
  5. Stendete uno strato di pasta sfoglia in una tortiera foderata con della carta da forno. I bordi della pasta dovranno fuoriuscire, per poterli poi richiudere. Sistemate tutto il ripieno.
  6. Rompete le cinque uova direttamente sul “letto” di bietole e spinaci e salate leggermente ognuna di esse. Le uova dovranno essere freschissime, in modo tale che il tuorlo rimanga sodo (fate anche attenzione a non rompere il rosso, che deve rimanere integro).
  7. Ricoprite delicatamente con l’altro strato di pasta sfoglia e poi chiudete la torta.
  8. Ungete la superficie della torta con dell’olio e poi infornate a 180 °C per circa 30-35 minuti.

Vi consigliamo di metterla in tavola insieme ai vostri antipasti pasquali: sarà apprezzatissima!

Pasta per la torta pasqualina: la ricetta per farla in casa da zero

Torta pasqualina
Torta pasqualina

Se volete imparare come fare la torta pasqualina con le bietole proprio da zero, dovete sicuramente omettere i rotoli di pasta già pronti. La sfoglia acquistata al supermercato è perfetta per una pasqualina veloce ma bella e buona come l’originale, tuttavia noi abbiamo la soluzione per realizzarla interamente in casa. La pasta per questa torta salata non è difficile da fare, noi ne realizzeremo due fogli che faranno da base e altri due per la copertura.

Ingredienti:

  • 350 g di farina
  • 20 ml di olio
  • 180 ml di acqua 
  • 1 pizzico di sale

In una ciotola o in una planetaria mettete la farina e iniziate a impastare (se con la planetaria con l’apposito gancio e a velocità moderata). Aggiungete poi a filo l’acqua, l’olio e un pizzico di sale e continuare a impastare fino a che il composto non sarà ben incordato. A questo punto trasferite il panetto su un piano da lavoro infarinato e continuate a impastare fino a che non risulterà liscio. Dividete il panetto in 4 palline: due leggermente più grandi e due più piccoline (che serviranno per coprire e chiudere la torta una volta stese).

L’impasto è fatto. Una volta creato il ripieno di bietole e quello di ricotta dovrete solo stendere i due panetti più grandi con un mattarello e su un piano infarinato (cercate di renderle molto sottili mantenendo la forma arrotondata). Mettetele una alla volta in una teglia imburrata e infarinata, procedete con la farcitura, poi stendete le altre due palline e procedete una per volta anche in questo caso. In teoria la pasta della base dovrebbe essere in eccesso, non tagliatela ma ripiegatela sopra la torta per sigillarla bene.

Conservazione e varianti della torta pasqualina

Conservate per circa 3 giorni, ben coperta, all’interno del frigorifero. Se sapete già che non riuscirete a finirla, tagliatela a fette e congelatela in comode monoporzioni.

In alternativa alle bietole, potete usare degli spinaci o i carciofi: alcune versioni della ricetta infatti, sono ripiene di carciofi, che, un tempo, nel periodo pasquale erano molto costosi e si potevano acquistare solo in occasioni davvero speciali.

Se volete provare una golosa alternativa, ecco la ricetta del casatiello e tutte le nostre proposte per un menu di Pasqua meraviglioso.

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

Pasqua Torte salate con pasta sfoglia

ultimo aggiornamento: 22-03-2022


Ricco e saporito, è il pollo alla bellunese con polenta

Pasta cremosa con zucchine, gamberi e panna: ecco come si prepara