Alimenti probiotici: a cosa servono e quali benefici apportano

Alimenti probiotici: a cosa servono?

Probiotici o fermenti lattici: perché fanno bene alla salute dell’intestino e quali sono i migliori alimenti in cui si trovano.

I probiotici sono organismi vivi che apportano notevoli benefici alla salute e hanno un ruolo fondamentale nel mantenere attiva la colonia batterica dell’intestino. Servono, dunque,a favorire una regolare attività intestinale, ma anche a favorire l’assorbimento delle sostanze nutritive dagli alimenti.

Attraverso l’alimentazione di ogni giorno si possono assumere questi probiotici apportando così dei batteri benefici nell’intestino.  Scopriamo quali sono e dove si possono trovare i probiotici migliori per la salute.

probiotici
Fonte foto: https://pixabay.com/it/pancia-cuore-intestino-le-mani-3186730/

Probiotici: a cosa servono e perché fanno bene

Per mantenere una buona flora batterica è importante seguire una dieta sana ed equilibrata ricca di fibre. L’ideale è mangiare cinque porzioni di frutta e verdura al giorno, cereali integrali e uno yogurt naturale. In questo modo non si avranno problemi di digestione e tutti i fastidi ad esso connessi come ad esempio gonfiore addominale, meteorismo o stitichezza.

Ottimi anche per proteggere l’intestino da eventuali infiammazioni. In caso di stress, vita poco regolare o cattiva alimentazione l’intestino è la prima parte del corpo a dare segnali di allarme. Spesso, dopo un periodo di antibiotici o di diarrea si consiglia di seguire un breve periodo di integratori o alimenti ricci di probiotici per ristabilire la flora batterica.

Alimenti probiotici: i migliori

Le migliori fonti di alimenti probiotici sono lo yogurt, il kefir o il kombucha. Il più conosciuto e facilmente reperibile rimane lo yogurt e piace a tutti, anche ai bambini. Il kefir è una bevanda fermentata simile allo yogurt ricca di minerali come il calcio, il magnesio, lo zinco e il fosforo.

Il kombucha, invece, è una bevanda fermentata ottenuta da colture di batteri, funghi e lieviti, aceto di mele e zucchero. Al termine del processo di fermentazione viene miscelata con il thé nero e il thé verde.

Inoltre, si trovare in cibi come i crauti, il miso e i formaggi fermentati.

Nel caso fosse necessario si possono trovare anche degli integratori specifici in farmacia o in erboristeria, conosciuti come “fermenti lattici”.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/pancia-cuore-intestino-le-mani-3186730/

ultimo aggiornamento: 11-09-2018