Ecco a voi qualche suggerimento su come fare il burro aromatizzato in modo insuperabile e direttamente nella cucina di casa.

Possiamo definire il burro aromatizzato come burro crudo ammorbidito fino a che non raggiunge la consistenza di una crema e unito a uno o più ingredienti, i quali conferiranno al burro il loro sapore, ma varieranno anche il colore dello stesso.

I burri così composti saranno l’ideale per accompagnare carni e pesci, ma anche come antipasto: sono infatti ottimi da spalmare su crostini o pan carrè leggermente tostato.

Di seguito troverete alcune ricette di burro aromatizzato, ma ne esistono tantissime e quindi, oltre alle più classiche, vi consigliamo di usare anche la vostra fantasia. Il burro aromatizzato, fondendosi con le preparazioni calde, donerà alle vostre ricette un intenso profumo.

Burro aromatizzato
Burro aromatizzato

Preparazione del burro aromatizzato

  1. Per preparare il vostro burro aromatizzato dovete lavorate il burro a crema. (Sarà necessario togliere il burro dal frigorifero qualche ora prima dell’utilizzo, in modo che si ammorbidisca a temperatura ambiente)
  2. Passato il tempo necessario iniziate a lavorarlo con una forchetta o con una frusta, finchè assumerà una consistenza cremosa.
  3. Aggiungete ora gli ingredienti da voi scelti.
  4. Mischiate il burro con i vari ingredienti in modo che risulti il più possibile omogeneo.
  5. Trasferite la crema ottenuta su un foglio di alluminio, carta da forno o carta oleata e avvolgetela, in modo da ottenere un cilindro di 4-5 cm.
  6. Mettete il vostro burro aromatizzato in frigorifero per 2-3 ore in modo che  riprenda consistenza e si insaporisca per bene. 
  7. Tagliatelo a fettine e utilizzate il vostro burro aromatizzato fatto in casa per realizzare tartine e crostini oppure utilizzatelo per completare secondi di carne o di pesce.

Una volta capito il procedimento sarà una passeggiata e potrete sbizzarrirvi con l’abbinamento degli ingredienti, per rendere il vostro burro aromatico e gustoso come ad esempio il burro alla salvia!

Se non avete fantasia ma vi piace sperimentare non c’è da preoccuparsi, di seguito vi abbiamo riportato tre ricette per fare pratica.

Burro alla senape

  1. Fate rosolare mezzo scalogno tritato finemente e frullatelo nel mixer con 100 gr di burro.
  2. Unite alla crema 1 cucchiaio di senape in grani.
  3. Lasciatelo rassodare in frigorifero

Questa versione è ottima spalmata sul pane integrale o servita con carne di maiale alla griglia.

Burro alle acciughe

  1. Frullate o amalgamate 100 g di burro con 5-6 acciughe sott’olio (ben sgocciolate), 1 cucchiaino di capperi e pepe.
  2. Controllate che il composto sia omogeneo e avvolgetelo stretto nella carta forno.
  3. Lasciate riposare in frigo per almeno 2 orette.

Servite il vostro burro aromatizzato alle acciughe questa volta con verdure cotte a vapore.

Burro alla Maitre d’hotel

Carne alla griglia con burro aromatizzato
Carne alla griglia con burro aromatizzato
  1. Lavorate 100 g di burro ammorbidito con il succo di 1 limone, metà della scorza tritata, 50 gr di prezzemolo tritato, sale e pepe.
  2. Avvolgetelo stretto in un foglio di carta forno o carta di alluminio
  3. Lasciatelo in frigo per circa 2-3 ore.

Il burro aromatizzato alla Maitre d’hotel sarà fantastico servito con carne alla griglia.

BUON APPETITO!

Conservazione

Tutte e tre le tipologie di burro si conservano per circa un mese in frigorifero, dentro un contenitore a chiusura ermetica. Se volete potete anche congelarlo, la conservazione si allunga fino a circa 3 mesi.


Come fare caffè con Napoletana

Come evitare sprechi in cucina