Come fare pasta frolla salata vegana, senza uova

Se non consumate uova e burro, la pasta frolla salata vegana è la base per torte salate, quiche e crostate di verdure che stavate cercando.

La pasta frolla salata vegana si presta a essere la base per mille preparazioni da inscrivere all’interno di un’alimentazione naturale, non solo vegana, ma anche più leggera. Anche se non siete vegani, potete realizzare questa pasta frolla salata quando in casa non avete né burro né uova, ma volete comunque preparare una quiche o una bella crostata di verdure. Oppure, potete prepararla se siete a dieta e/o volete mangiare più leggero.

DIFFICOLTÀ: 1

COTTURA: variabile

TEMPO DI PREPARAZIONE: 10′ circa

INGREDIENTI: *base per 1 torta salata*

  • 300 gr di farina 00
  • 125 ml di olio di semi di girasole o di olio evo
  • 1 puntina di lievito istantaneo per torte salate (facoltativo)
  • acqua q.b.
  • sale fino

PREPARAZIONE:

Per preparare la vostra pasta frolla salata vegana, per prima cosa scaldate dell’acqua in un pentolino (ne basterà più o meno mezzo bicchiere). Occhio perché l’acqua non dovrà essere bollente ma solo un po’ calda.

Su un piano da lavoro o in una ciotola, versate la farina 00 e mischiatela a una puntina di lievito istantaneo per torte salate (facoltativo) e a un pizzico di sale. Incorporate l’olio di semi di girasole, di mais oppure l’olio extra vergine di oliva e anche l’acqua calda. Mescolate il tutto, trasferendolo su un piano da lavoro, finché i liquidi non saranno stati ben assorbiti. Basteranno pochi minuti.

Lasciate il panetto di impasto a riposo per un quarto d’ora e poi stendetelo con il matterello e utilizzatelo per la preparazione di quiche, torte salate o biscotti salati.

Utilizzate la vostra pasta frolla salata vegana, bella croccante e friabile, come base per le vostre preparazioni.

Ed ecco invece come fare pasta frolla allo yogurt senza burro (ricetta non vegana)

BUON APPETITO!

Fonte foto: Pixabay

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 22-06-2016

Caterina Saracino

X