Peperoni in agrodolce, gustosi e appetitosi

I peperoni in agrodolce sono gustosi e appetitosi: un contorno in grado di valorizzare qualsiasi pietanza alla quale sono accompagnati…

Quella dei peperoni in agrodolce è la ricetta per un contorno versatile e adatto a ogni stagione: possono essere proposti caldi, tiepidi o freddi, secondo la situazione, il tipo di cena e la pietanza che devono accompagnare. Sono un perfetto accompagnamento per carni alla griglia o al forno e sono adatti anche a una cena in piedi, come finger food o come conserva: se messi sott’olio, li potrete gustare tutto l’anno.

Per un effetto visivo migliore, vi consigliamo di usare peperoni rossi, gialli e anche verdi.

Ingredienti per la ricetta dei peperoni in agrodolce (4 persone)

  • 1 kg di peperoni rossi e gialli
  • Mezzo spicchio d’aglio
  • 3 cucchiai di olio evo
  • 2 cucchiai di aceto bianco
  • 2 cucchiai di zucchero di canna
  • 20 g di pinoli
  • olive q.b.
  • 30 g di uvetta
  • prezzemolo q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

DIFFICOLTA‘: 1 | TEMPO DI COTTURA: 20′ | TEMPO DI PREPARAZIONE: 10′

PEPERONI
PEPERONI

Come cucinare i peperoni in agrodolce

Per prima cosa, mettete l’uvetta a rinvenire in acqua tiepida. Intanto, lavate i peperoni sotto acqua corrente e passateli anche bene con le mani in modo da eliminare eventuali impurità più appiccicose e resistenti. Tagliateli a metà, lavate velocemente anche l’interno e eliminate torsolo, semi e coste bianche (queste ultime sono indigeste). Mettete i mezzi peperoni sul tagliere e tagliateli in pezzetti.

In una padella antiaderente, versate l’olio evo e il mezzo spicchio d’aglio tritato finemente. Aggiungete i peperoni e fate rosolare a fuoco medio per dieci minuti, girando spesso in modo che non si brucino. Aggiungete l’uvetta ben strizzata, i pinoli, lo zucchero e l’aceto. Alzate il fuoco per un paio di minuti e fate evaporare il liquido. Girate bene, regolate di sale e di pepe.

Cuocete ancora per altri 5-10 minuti. Se la preparazione dovesse asciugarsi troppo, aggiungete uno o due cucchiai d’acqua. I peperoni devono essere cotti, ma non sfatti. Potete servire i peperoni caldi, tiepidi o freddi. Prima di impiattare aggiungete olive e prezzemolo: buon appetito!

Peperoni in agrodolce da conservare

Se non li gustate subito, potere mettere i peperoni in agrodolce sott’olio e conservarli fino a 3 mesi. Il procedimento è molto semplice: quando saranno completamente freddi, poneteli in vasetti sterilizzati lasciando un paio di centimetri dal bordo. Coprite con dell’olio evo e chiudete bene i barattoli.

Ora potete procedere con la pastorizzazione: fate bollire in barattoli a bagnomaria. Attendete un paio di settimane e, una volta aperti, gustateli entro qualche giorno (tenendoli sempre in frigo).

Per un contorno dai sapori diversi ma ugualmente appetitoso, provate i peperoni caramellati!

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 21-08-2018

Giulia Drigo

X