Come riciclare gli avanzi di Natale, dall’antipasto al dolce

Avanzi di Natale: ricette gustose e sfiziose per riciclare antipasti, primi, secondi e dolci in modo creativo.

A Natale, si sa, si cucina sempre più del dovuto e rimane sempre del cibo. Di solito si riscalda il giorno dopo, ma non ha più lo stesso sapore. Per ridare vita a queste pietanze preparate con tanto amore potete creare delle ricette nuove. Per riutilizzare gli avanzi di Natale dall’antipasto al dolce non vi resta che sbizzarrirvi con la fantasia cercando di trovare sempre il giusto equilibrio.

Con gli avanzi di affettati e verdurine potete preparare nuove varianti di stuzzichi, frittate e polpette. Il pandoro e il panettone, invece, possono essere arricchiti e resi più gustosi. Ecco alcune idee geniali per una tavola piena di gusto e fantasia dopo il cenone di Natale!

avanzi di natale
Fonte foto: https://pixabay.com/it/anatra-anatra-arrosto-cucina-fry-2957809/

Come riciclare gli avanzi di Natale?

– Con gli avanzi di polenta preparate dei crostini golosi. Livellate la polenta avanzata a circa un centimetro, fate riscaldare il forno e fatela tostare per 15 minuti a 180°C. Toglietela dal forno e tagliate a rettangolini. Utilizzate olive, affettati, verdurine e pomodori secchi che vi sono avanzate come condimento. Adagiate sulle strisce di polenta e servite tiepide.

– Per un piatto veloce, preparate delle polpette con gli avanzi di carne. Preparate del riso in bianco al dente e unitelo a del formaggio, sale, pepe e prezzemolo. In una padella fate saltare gli scarti di carne  con delle verdure di avanzo e tritate il tutto in un frullatore. Aggiungete il composto al riso, mescolate e create le polpette con le mani.

– Avete fatto troppa pasta? Non buttatela via e preparate una semplice frittata. Dato che il sapore da cui si parte è neutro potrete aggiungere quello che vi piace di più, dalla pancetta alle verdure; ovviamente dovrete amalgamare il tutto con 2 o tre uova.

Come riciclare pandoro e panettone

– Un’idea è quella di creare un panettone o un pandoro farcito. Tagliate con un coltello profondo a punta la parte superiore del panettone andando verso il centro: l’obiettivo è quello di creare una piramide con la parte superiore del panettone. Estraete la parte conica che avete creato e mettetela da parte. A questo punto, il vostro panettone avrà le sembianze di un vulcano. Inserite, dunque, dentro il “cratere” una crema al cioccolato, alla nocciola o quella che preferite.

– Ottimo anche il classico pandoro con la crema di mascarpone. Bagnate leggermente il pandoro con qualche goccia di latte e caffè e adagiate sopra una crema di mascarpone, uova e zucchero con una spolverata di cacao.

– Un’idea ancora più veloce per riciclare il pandoro è quello di utilizzarlo come accompagnamento per mangiare una tazza di zabaione caldo. Se, invece, avete del tempo tagliate il pandoro a fette orizzontali e disponetele in modo da non sovrapporre le punte. L’effetto sarà quello di un albero di Natale…allo zabaione!

Fonte foto: https://pixabay.com/it/anatra-anatra-arrosto-cucina-fry-2957809/

Aggiungi al ricettario

ultimo aggiornamento: 17-12-2018

X