Ingredienti:
• 6 carote
• 1 cucchiaio di olio
• sale q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 10 min
cottura: 10 min

Gli spaghetti di carote sono una ricetta semplice ottima sia come contorno che come primo piatto. Ecco come si preparano.

È già qualche anno ormai che si è diffusa la moda degli spaghetti di verdura. Preparati con un utensile chiamato spriralizer, venduto dalle forme più semplici “a temperino” alle più professionali a manovella, sono degli spaghetti light che si possono servire sia come contorno che come primo piatto. Tra i più diffusi ci sono gli spaghetti di carote che possono essere poi consumati a crudo oppure scottati leggermente in padella.

Non sono molti i passaggi che vi separano dai vostri spaghetti di carote deliziosi: una volta sbucciate le patate e ottenuti i caratteristici spaghetti, non resta che scegliere il condimento. Tutti i tipi di pesto sono ottimi, dal tradizionale a base di basilico (magari veg così da ottenere un piatto 100% vegetale), ai più particolari.

spaghetti di carote
spaghetti di carote

10 ricette detox per tornare in forma

Come preparare la ricetta degli spaghetti di carote

  1. Per prima cosa sbucciate le carote e privatele delle estremità.
  2. Con lo spiralizer ricavate gli spaghetti. Potete anche tagliare le carote a fettine di 2-3 mm di spessore con una mandolina e poi ricavare dei bastoncini.
  3. Scaldate una padella con un filo di olio e scottate gli spaghetti per qualche minuto. Si devono intenerire pur rimanendo croccanti. Se serve portateli a cottura aggiungendo qualche cucchiaio di acqua. In questa fase aggiustate anche di sale.
  4. Una volta pronti trasferiteli nei piatti e conditeli a piacere.

Potete condire gli spaghetti di carote con olio e aceto (o succo di limone) proprio come se fossero un’insalata o renderli un vero e proprio piatto utilizzando un pesto vegano oppure un altro dei nostri pesti deliziosi. Inoltre, tenete presente che potete realizzare gli spaghetti anche con le zucchine e i cetrioli.

Conservazione

Se cotti, gli spaghetti di carote si conservano in frigorifero, in un contenitore ermetico, per 2-3 giorni. Da crudi invece meglio consumarli subito perché tenderanno a disidratarsi.

2/5 (1 Review)

Riproduzione riservata © 2023 - PC

Cucina vegana

ultimo aggiornamento: 15-09-2023


Lasagne senza glutine: il piatto della tradizione per tutta la famiglia

Buffetta mantovana: la torta all’uva super saporita