Vellutata di cavolfiore: la ricetta della crema

Vellutata di cavolfiore: cremosa e saporita

Ingredienti:
• 1 cavolfiore
• 1 cipolla
• 2 patate
• brodo vegetale q.b.
• olio extravergine di oliva q.b.
• sale e pepe q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 30 min
cottura: 30 min

La vellutata di cavolfiore è un primo piatto di verdure sfizioso e saporito, veloce da fare e ideale per ogni occasione. Vediamo come prepararla!

Oggi vi proponiamo la ricetta per preparare una squisita vellutata di cavolfiore, perfetta per riscaldare le serate più fredde o per gustare un piatto caldo e leggero.

Questa pietanza può essere preparata in diversi modi: aggiungendo le patate, ad esempio, per un risultato più cremoso, oppure inserendo erbe aromatiche, spezie o altri ingredienti per guarnire: insomma, non esiste una regola precisa! C’è chi vuole ottenere una crema di cavolfiore leggera, chi invece desidera un piatto con più sprint! Con la nostra versione riusciremo ad accontentare tutti: vedremo inizialmente i passaggi per preparare una vellutata di cavolfiore light, e poi, per i più golosi, scopriremo come guarnirla per un piatto gourmet.

Vediamo subito come preparare una crema di cavolfiore dal sapore originale e interessante!

Vellutata di cavolfiore
Vellutata di cavolfiore

Preparazione della vellutata di cavolfiore light

  1. Sbucciate una cipolla e affettatela sottilmente, poi fatela rosolare in una casseruola con un filo d’olio di oliva. Unite il cavolfiore fatto a pezzetti e le patate tagliate a piccoli cubetti, mescolate e lasciate insaporire per 2 minuti a fuoco basso.
  2. Coprite con il brodo e fate cuocere fino a quando le verdure non saranno belle morbide. Salate e pepate, e una volta che la consistenza sarà quella giusta, frullate fino a quando non avrete ottenuto una bella crema densa e morbida.

Se, invece, volete una zuppa di cavolfiore rustica lasciatela così com’è, senza frullarla. Però, vi avvisiamo: se la proporrete ai bambini potrebbero storcere il naso alla vista dei “pezzi”. Buon appetito!

Vellutata di cavolfiore: le varianti

Vediamo ora come arricchire di gusto il nostro piatto. Cominciamo dalle cipolle caramellate: tagliate una cipolla a spicchi e mettetela in padella con olio, aceto balsamico, sale, pepe e zucchero di canna. Mescolate bene e cuocete a fuoco basso fino a quando le cipolle non saranno morbide. Impiattate la minestra aggiungendo le cipolle in cima.

L’abbinamento sembra azzardato, ma vi suggeriamo anche di provare ad insaporirla con qualche cubetto di mela: darà al piatto una nota fresca e croccante. Davvero gourmet!

Se non le avete, potete preparare la vellutata di cavolfiore senza patate, ma considerate che il gusto del cavolfiore sarà molto più intenso.

Se amate l’abbinamento di cavolfiori e patate, vi consigliamo lo sfizioso gateau di patate e cavolfiori!

Aggiungi al ricettario

ultimo aggiornamento: 19-10-2018

X