Come cucinare il coniglio: la guida definitiva e le ricette imperdibili

Scopriamo come cucinare il coniglio, una carne saporita e deliziosa alla quale molti non hanno il coraggio di avvicinarsi.

Il coniglio è uno di quegli alimenti della tradizione che ci ricordano i manicaretti della domenica, quelli che ci facevano la nonna e la mamma e che riunivano tutta la famiglia intorno a una tavola imbandita. Tipicamente non molto amato dai bambini, è un alimento che impariamo ad apprezzare ad adulti. Ma cucinarlo con le nostre mani è tutto un altro discorso! Quanti non osano prepararlo per paura di fallire? Per questo oggi vogliamo proporvi un viaggio alla scoperta delle ricette con coniglio più popolari e gustose.

Noterete un filo conduttore: sono (quasi) tutte ricette delle tradizione, originarie e tipiche di una regione del nostro Paese ma che poi ci sono diffuse dappertutto. Noi cercheremo di raccontarvi preparazioni e ingredienti nel modo più semplice possibile. Iniziamo?

Come cucinare il coniglio: 3 consigli

Prima di vedere le ricette vere e proprio, iniziamo dalle basi, con qualche consiglio:

• Innanzitutto acquistate del coniglio già a pezzi e disossato in modo da non doverlo fare voi stessi. Potete rivolgervi al vostro macellaio di fiducia oppure ricercarlo già pronto all’uso nel banco frigo del vostro supermercato.

• I tempi di cottura sono piuttosto lunghi: calcolate almeno un ‘ora di cottura per ogni ricetta. Non sono, però, ricette che potete dimenticare sul fuoco: perchè la carne rimanga morbida e succulenta, dovete irrorare di continuo (con brodo e/o vino).

• Una volta cotto, se lo conservate troppo a lungo, la consistenza diventa gommosa e poco piacevole. Cercate di consumarlo subito per evitare di doverlo buttare.

Coniglio: 10 ricette gustose della tradizione

• Coniglio alla cacciatora: la ricetta originale

Coniglio alla cacciatora
Coniglio alla cacciatora

Nonostante le tante varianti regionali di cui potreste aver sentito parlare, la ricetta originale del coniglio alla cacciatora è quella con il pomodoro, nella quale il coniglio viene fatto cuocere in un tegame.

Ingredienti per la ricetta del coniglio alla cacciatora (per 6 persone)
  • 1 coniglio pulito ed eviscerato
  • 400 ml di passata di pomodoro
  • 100 ml di vino bianco
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • 1 gambo di sedano
  • erbe aromatiche miste
  • farina q.b.
  • pepe e sale q.b.
  • olio extra vergine di oliva q.b.

Preparate un soffritto con la carota, la cipolla bianca, il gambo di sedano e l’olio in una casseruola di terracotta. Spolverate i pezzi di coniglio con la farina e poneteli nel tegame.

Sfumate con il vino bianco e quando sarà evaporato, aggiungete il pomodoro. Aggiustate di sale e di pepe e fate cuocere per circa un’ora.

• Coniglio al forno: la ricetta

Coniglio al forno
Coniglio al forno

Sicuramente immancabile è la ricetta del coniglio al forno (o coniglio arrosto) che, a differenza della cottura in umido o in padella, viene cotta grazie a una diretta fonte di calore. Siccome in casa non tutti hanno un spiedo ci avvaliamo del prezioso aiuto del forno. Ecco ingredienti e ricetta!

Ingredienti per la ricetta del coniglio arrosto (per 6 persone)
  • 8 petti o cosce di coniglio
  • 150 g di brodo vegetale
  • 40 ml di vino bianco secco
  • aromi q.b.
  • 100 g di cipolla bianca
  • 1 spicchio di aglio
  • pepe e sale q.b.
  • olio extravergine di oliva q.b.

Fate insaporire l’olio in padella con le erbe aromatiche, poi unite la cipolla. Dopo qualche minuto, aggiungete i pezzi di coniglio e fate rosolare in modo che diventi ben croccante da tutti i lati.

Aggiungete sale, pepe, vino e un mestolo di brodo e trasferite in una pirofila da forno. Aggiungete il resto del brodo e infornate in forno già caldo a 200 °C per 40 minuti circa.

• Coniglio alla ligure: la ricetta originale

Coniglio alla ligure
Coniglio alla ligure

In questo caso l’origine del piatto è facilmente intuibile: il coniglio alla ligure è particolarmente popolare nelle province di Imperia e Savona, ma amato in tutta Italia. La sua particolarità risiede nell’abbinamento di una carne dolce con un ingrediente amarognolo come le olive. Per far fede alle sue origini, abbiamo scelto come vino un Dolceacqua.

Ingredienti per la ricetta del coniglio alla ligure (per persone)
  • 1 coniglio a pezzi
  • 100 g di olive taggiasche
  • 1 cipolla piccola
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 rametto di timo
  • 1 rametto di rosmarino
  • 2 foglie di alloro
  • 1 bicchiere di Rossese di Dolceacqua
  • 3 cucchiai di olio
  • 1 gambo di sedano
  • 1 carota
  • 2 cucchiai di pinoli

Per prima cosa preparate il brodo mettendo a bollire la testa di coniglio con un litro di acqua, un gambo di sedano e una carota.

In una padella, preparate un soffritto con olio, trito di cipolla, aglio e rosmarino. Poi, aggiungete anche il coniglio e fatelo dorare bene da entrambi i lati. Sfumate con il vino e a completa evaporazione, unite le olive tritate, l’alloro, il timo e i pinoli.

Coprite con un paio di mestoli di brodo e fate cuocere per circa un’ora, aggiungendo costantemente altro brodo.

• La ricetta del coniglio in umido

Coniglio in umido
Coniglio in umido

La cottura in umido altro non indica se non una preparazione che viene costantemente irrorata da un liquido. Il coniglio in umido infatti viene bagnato dal brodo e vino mente cuoce in padella.

Ingredienti per la ricetta del coniglio in padella (per persone)
  • 500 ml di brodo
  • 1 coniglio a pezzi
  • 1 rametto di rosmarino
  • 4 foglie di salvia
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 noce di burro
  • 2 cucchiai di olio
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • sale e pepe q.b.

Con un coltello, realizzate un battuto con l’aglio, il rosmarino e la salvia; ponetelo in un tegame piuttosto grande con olio e burro. Unite il coniglio e rosolatelo bene da tutte le parti. Salate e pepate a piacere.

Versate il vino bianco e sfumate; quando non sentirete più odore di alcool, abbassate la fiamma, mettete il coperchio e proseguite la cottura per un’ora aggiungendo brodo costantemente.

• Coniglio all’ischitana: la ricetta originale

Coniglio all'ischitana
Coniglio all’ischitana

La ricetta originale del coniglio all’ischitana si ispira ai sapori dell’isola e alle sue erbe aromatiche: prezzemolo, timo, maggiorana e pomodorini sono i protagonisti, o meglio, gli ingredienti che completano il coniglio.

Ingredienti per la ricetta del coniglio all’ischitana (per persone)
  • 1 coniglio a pezzi
  • 250 g di pomodorini
  • 2 spicchi di aglio
  • 2 cucchiai di olio di semi
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 1 rametto di timo
  • 1 rametto di maggiorana
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • sale e pepe q.b.

Come prima cosa lavate bene il coniglio a pezzi po ponetelo in un tegame con olio di semi e l’aglio. Fate rosolare e sfumate con il vino; aggiungete i pomodori a pezzetti e regolate di sale e pepe.

Coprite e lasciate cuocere a fuoco basso per un’ora e poco prima del termine, aggiungete il prezzemolo tritato con il timo e la maggiorana. È importante che, a fine cottura, il coniglio sia tenero e con abbondante sugo. Potete usarlo anche per condire la pasta!

• La ricetta del coniglio ripieno al forno

Coniglio ripieno
Coniglio disossato ripieno

Quando pensiamo al coniglio ripieno non dobbiamo fare l’errore di confondere questa preparazione con quella ad esempio del tacchino ripieno, seppur simile nel nome, è una sorta di rollata.

Ingredienti per la ricetta del coniglio ripieno (per persone)
  • 1 coniglio disossato
  • 2 fette di pancetta fresca
  • 100 g di prosciutto cotto
  • 2 salsicce
  • erbe aromatiche q.b.
  • 2 rametti di rosmarino
  • sale q.b.
  • 1 costa di sedano
  • 1 cipolla bianca o dorata
  • 1 carota
  • 50 g di burro
  • olio extravergine di oliva q.b.

Frullate il prosciutto cotto, la pancetta fresca, la salsiccia sbriciolata e gli aghi di rosmarino con l’aiuto di un mixer. Disponete il trito di carne sul coniglio disossato, condite con erbe e aromi e arrotolate su se stesso, chiudendo con stuzzicadenti e con dello spago da cucina.

Ponete in padella con un trito di sedano carota e cipolla; dopo alcuni alcuni minuti in padella a fuoco alto , fate cuocere a 180 °C per circa 50 minuti.

• Tonno di coniglio: una ricetta piemontese

Tonno di coniglio
Tonno di coniglio

Una ricetta dal nome particolare che suscita curiosità: il tonno di coniglio è un piatto di origine piemontese che viene solitamente servito come antipasto. Proprio come per classico il tonno sott’olio, è un ottimo metodo per conservare la carne di coniglio previa cottura.

Ingredienti per la ricetta originale del tonno di coniglio (per persone)
  • 1 coniglio intero
  • brodo q.b.
  • olio extravergine di oliva e sale q.b.

Fate cuocere il coniglio nel brodo per circa 60 minuti; una volta cotto e freddo disossate e spolpate la carne, cercando di ricavarne dei pezzi grossolani. Trasferite la polpa di coniglio in vasetti di vetro sterilizzati e coprite con l’olio.

Se la pastorizzate e disponete in dispensa, potete conservare questa conserva fino a 6 mesi.

• La ricetta del coniglio in agrodolce

Coniglio in agrodolce
Coniglio in agrodolce

Dalla tradizione siciliana, invece, ecco la ricetta originale del coniglio in agrodolce. L’unico accorgimento necessario è iniziare la ricetta il giorno prima: dovete lasciar marinare il coniglio a pezzi nel vino per una notta intera.

Ingredienti per la ricetta del coniglio in agrodolce alla siciliana (per persone)
  • 1 coniglio
  • 1 l di vino rosso
  • 100 g di olive verdi
  • 2 gambi di sedano
  • 2 cipolle
  • 1 bicchiere di aceto bianco
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 1 cucchiaio di capperi
  • 2 rametti di rosmarino
  • 2 foglie di alloro
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • 1 kg di patate
  • 1/2 bicchiere di olio di semi
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • sale e pepe q.b.

Prendete il coniglio che avete fatto macerare per 12 ore nel vino, infarinatelo e fatelo rosolare i una padella dove avete fatto abbrustolire la cipolla e il sedano. Dopo pochi minuti, aggiungete aceto e zucchero. Unite poi anche i capperi tritati, le olive denocciolate, il concentrato di pomodoro sciolto in un mestolo di acqua, il rosmarino e l’alloro.

Fate cuocere per circa un’ora, poi aggiustate di sale e pepe.

• Ragù di coniglio: la ricetta del sugo

Ragù di coniglio
Ragù di coniglio

Gustoso, saporito e un po’ rustico, il ragù di coniglio è il sugo perfetto per condire la pasta durante i giorni di festa, o comunque in quelle occasioni in cui avete un po’ più di tempo per mettervi al fornelli.

Ingredienti per la ricetta del sugo di coniglio (per 6 persone)
  • 1 coniglio
  • 500 ml di salsa di pomodoro
  • 1 carota
  • 1 costa di sedano
  • 1 cipolla
  • brodo vegetale o di carne q.b.
  • olio extra vergine di oliva
  • 400 ml di vino bianco
  • salvia
  • sale e pepe q.b.
  • bacche di ginepro
  • 400 g di pasta
  • Parmigiano a piacere

Per la preparazione, sciacquate i pezzi di coniglio e lasciateli a marinare per un paio d’ore in frigo con metà vino, salvia, bacche di ginepro e pepe. In padella tuffate un trito di cipolla, sedano e carota, poi aggiungete la carne, sfumate con il vino e appena l’alcol è evaporato versate del brodo.

Dopo circa un’ora di cottura a fuoco lento, fate la carne a pezzettini (eliminando eventuali ossa rimaste), aggiungete il pomodoro e lasciate cuocere finchè non si sarà un po’ rappreso.

Aggiungi al ricettario

ultimo aggiornamento: 09-02-2019

X