Come cucinare con il microonde? Ricette veloci (e sorprendenti)

Sai che è possibile cucinare con il microonde? Le ricette veloci che vi sorprenderanno

Non solo non fa male, ma è anche possibile realizzare delle ottime ricette con il microonde! Vediamo i consigli per cucinare con questo ‘forno’.

Chi l’avrebbe mai detto che si possono realizzare con il microonde ricette per tutti i gusti? Ebbene sì, ma vi diciamo di più. Non solo è possibile cucinare con il microonde, ma si può anche dare vita a un vero e proprio menù: verdure, primi, secondi e dessert!

C’è chi lo usa solo per scongelare, ma anche chi crea delle ricette cucinate interamente al microonde. Il pollo, la pasta, il pesce, le castagne: oggi vi spieghiamo come cucinare tutti questi alimenti e vi diamo qualche consiglio prezioso!

Il microonde fa male?

Iniziamo a sfatare questo mito: il microonde non fa male (e se non vi fidate di noi, fidatevi di Dario Bressanini, il noto divulgatore scientifico). A meno che non ne facciate un uso improprio: i rischi più grossi dovuti all’uso di questo forno, infatti, sono legati alla possibilità di ustioni nel consumare cibo cotto al microonde ancora troppo caldo.

Cucinare al microonde
Cucinare al microonde

Le microonde, infatti, permettono al cibo di raggiungere temperature molto elevate. Proprio per questo motivo non è consigliabile fare un uovo sodo al microonde: l’albume è ricchissimo d’acqua e raggiungerebbe addirittura l’ebollizione. Quando lo tirerete fuori, facendo una crepa sul guscio per gustarlo rischiate che… vi esploda in faccia!

Prima di iniziare, non ci rimane che da lasciarvi qualche consiglio su come pulire il microonde: prediligete prodotti naturali (come limone, aceto e bicarbonato) e, se lo usate spesso, sgrassatelo altrettanto spesso.

Consigli per la cottura al microonde: come funziona?

Prima di iniziare, vediamo come mai dovremmo prediligere la cottura a microonde rispetto a quella tradizionale e in quali casi. Oltre alla velocità, i cibi cotti in microonde sono soggetti ad una minor perdita di vitamine e minerali.

In questo tipo di forno, non è possibile scegliere la temperatura: si regola in base all’emissione di onde. L’azione di queste onde – che si trasformano in calore – è evidente sulle molecole di acqua (e sui cibi che ne contengono molte), ma minore su zuccheri e lipidi. Il calore viene, infatti, interamente assorbito dalla superficie mentre le microonde possono penetrare fino a poco più di 2 cm di profondità nel cibo.

Per evitare un cottura disomogenea (una superficie secca e un interno quasi crudo) e che i cibi subiscano un eccessivo rinsecchimento, bisogna adottare qualche piccolo stratagemma. Alimenti sottili o delicati come il pesce, la frutta e la verdura, vanno coperti con la pellicola o cotti in appositi contenitori coperti. Cibi come il petto di pollo, ad esempio, vanno tagliati a pezzettini, altrimenti rischiate che l’interno rimanga crudo!

Inoltre, una volta tolto dal forno il contenitore, aspettate qualche minuto ad aprirlo o rischierete di bruciarvi per via della rapida fuoriuscita di vapore.

Pasta al microonde

Pasta al pesto di nocciole
Pasta al pesto di nocciole

È possibile preparare la pasta al microonde? Ebbene sì, e anche se questa ricetta farà storcere il naso alle nonne e ai tradizionalisti, potrebbe salvarvi quando siete davvero di corsa. In poco più di 10 minuti riuscirete a gustarvi il vostro piatto di pasta!

Prima di iniziare, però, vi sconsigliamo di scegliere degli spaghetti: è meglio preferire della pasta corta.

  1. In una pentola adatta al microonde, ponete dell’acqua salata e impostate il forno a 800 watt per 2 minuti per far sciogliere il sale.
  2. Aggiungete la pasta, date una mescolata e azionate nuovamente a 800 watt per 8 minuti.
  3. Aggiungete il sugo o il condimento che preferite direttamente in pentola e azionate per un altro minuto, sempre a 800 watt.

Se, invece, dovete solo riscaldarla è molto semplice: ponete la pasta in un piatto (di quelli adatti al microonde, ovviamente) e copritela con della pellicola per evitare che si secchi. Azionate a 800 watt per un minuto, date una mescolata e, se necessario, riscaldate per altri 30 secondi.

Pollo al microonde

Pollo a pezzetti
Pollo a pezzetti

Come abbiamo accennato prima, se vogliamo far cuocere il pollo è necessario farlo cuocere a pezzetti perchè le microonde non penetrano oltre i 2/2,5 cm. Vi ricordiamo inoltre che la salmonella è un rischio reale, pericoloso e concreto: se è rosa non è cotto!

  1. In una teglia apposita, ponete i pezzetti di pollo con gli spicchi di aglio pelati e dell’olio.
  2. Avviate per 5 minuti il forno a potenza massima.
  3. Girate i pezzi di pollo e infornate nuovamente per circa 2 minuti, coprendo questa volta con della pellicola per evitare che la carne si secchi.

Per scaldare il pollo al microonde, invece, copritelo con della pellicola e fate scaldare per un paio di minuti a massima potenza.

Patate al microonde

Patate al microonde
Patate al microonde

Il contorno perfetto? Le patate al forno, ovviamente! Però, bisogna proprio dirlo che ci va una vita a cucinarle! Per questo, se siete di corsa, abbiamo stilato una piccola guida per cucinare le patate al microonde.

Noi vi consigliamo delle patate piccole come le novelle (oppure tagliatele a cubetti): lavatele benissimo, ponetele in un apposito contenitore, coprite e azionate a massima potenza per 6/8 minuti.

Verdure al microonde

Melanzane a cubetti
Melanzane a cubetti

Avete mai provato le melanzane al microonde?

  1. Anche in questo caso, tagliatele a tocchetti (dopo averle lavate benissimo). Per mantenere i tempi della ridotti, non sarà necessario farle spurgare sotto sale.
  2. Ponetele in un contenitore adatto alla cottura al microonde e conditele con olio, sale, e peperoncino.
  3. Coprite con pellicola trasparente e fate cuocere per 8-10 minuti alla massima potenza.

Con lo stesso procedimento potete fare anche le carote al microonde, le zucchine, i broccoli: rimarranno più croccanti e – soprattutto questi ultimi – non impesteranno tutta la cucina con il loro odore!

Uova e frittate al microonde

Frittata al microonde
Frittata al microonde

Come vi abbiamo accennato, è sconsigliato fare un uovo sodo al microonde; potete, invece, sbizzarrirvi con frittate e uova in camicia.

Per la frittata, invece, vi occorreranno: 1 uovo a persona, olio, parmigiano, sale, pepe e verdure a piacere (crude, ma tagliate a pezzetti piccoli). La serviremo in cocottine monoporzione proprio perchè, come già precisato, le microonde non penetrano oltre i 2 cm circa.

  1. In una ciotola, unite tutti gli ingredienti e date un’energica mescolata con la forchetta.
  2. Trasferite in una cocotte adatta e fate cuocere a massima potenza per 2 minuti.

Se dovete semplicemente riscaldarla, invece, inserite nel microonde per 30/60 secondi a massima potenza.

Dolci al microonde: 3 ricette (+ 1)

Infine, non dimentichiamoci che esistono moltissime ricette per dei dolci al microonde velocissimi: perfetti per una merenda al volo! Dalla classica mug cake, che potete personalizzare come preferite, alle velocissime meringhe, alle mele cotte e alle castagne al microonde.

Torta al microonde o mug cake

Mug cake
Mug cake

Direttamente dall’America, il sogno di tutti i golosi: la mug cake, è una torta pronta in 10 minuti, da fare direttamente nella tazza e cuocere al microonde. Per una dose, vi servono:

  • 4 cucchiai di farina
  • 3 cucchiai di zucchero
  • 2 cucchiai di cacao amaro
  • 1 cucchiaino di olio di semi
  • 3 cucchiai di latte
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di lievito per dolci
  • zucchero a velo q.b.
  • burro q.b.

Imburrate una tazza bella grande (e senza decori, mi raccomando!), poi versateci all’interno tutti gli ingredienti. Mescolate bene e fate cuocere a 800 watt per 3 minuti in forno a microonde, coperto con della pellicola. Da gustare subito dopo la preparazione!

meringhe al microonde

Meringhe in sac-à-poche
Meringhe in sac-à-poche

Certo, le meringhe sono buonissime (la gioia dei bambini!) ma è impossibile farle cuocere in meno di un’ora, vero? Beh… vi sbagliate: grazie alla ricetta delle meringhe al microonde, possiamo prepararle in soli 10 minuti! Certo, il risultato è un po’ diverso, ma questo è inevitabile. Gli ingredienti sono quelli classici:

  • 330 g di zucchero a velo
  • 1 albume
  • succo di limone q.b.

Unite albumi e zucchero a velo setacciato, fino ad ottenere un composto maneggevole con le mani. Realizzate delle noci di impasto e ponetele nel microonde, dopo aver unto il vassoio per evitare che si attacchino. Fate cuocere a 750 W per 2 minuti.

mele cotte al microonde

Mele cotte e cannella
Mele cotte e cannella

Le mele cotte sono un classico dei mesi freddi, ma non sono proprio velocissime da preparare. Se non le fate al microonde! Procuratevi:

  • 4 mele
  • cannella in stecca q.b.
  • succo di limone q.b.
  • zucchero di canna q.b.
  • acqua q.b.

Lavate, sbucciate e tagliate a cubetti le mele. Aggiungete la cannella, un filo di succo di limone e un goccio di acqua. Fate cuocere a 600 W per 5 minuti.

castagne al microonde

Castagne arrostite al microonde
Castagne arrostite al microonde

Infine, concludiamo con una chicca. Certo, non potete fare le castagne al microonde tutto l’anno, ma in autunno vi aiuterà a risparmiare un sacco di tempo. Vi servono solo acqua e castagne.

Incidetele e mettetele in una ciotola a bagno in acqua tiepida per una ventina di minuti. Poi infornatene poche alla volta in microonde a 750 W di potenza per 5 minuti.

Aggiungi al ricettario

ultimo aggiornamento: 11-12-2019

X