Come sostituire il burro nei dolci (e non solo) in caso di intolleranza al lattosio o di scelte alimentari specifiche? Ecco alcune alternative sane e golose.

Il burro è un ingrediente molto utilizzato in cucina, sia per ricette dolci che per ricette salate. Ci sono molti casi in cui, però, si ha la necessità di sostituire il burro per via di disturbi o fastidi alimentari, come allergie o intolleranze ai latticini, altri casi invece si tratta di una semplice scelta alimentare.

Chi ha un’intolleranza al lattosio potrà semplicemente sostituire con burro senza lattosio o con prodotti vegetali come la margarina. Tuttavia, se si desidera eliminarlo del tutto, si può sostituire il burro in cucina con alternative sane e gustose.

Come sostituire il burro (nei dolci e per le ricette salate)

Cosa usare al posto del burro? Se avete problemi di intolleranza al lattosio, il burro classico si può comodamente sostituire con burro senza lattosio o burro vegetale. La scelta di un burro vegetale come la margarina, è ottima anche per chi segue una dieta vegana in quanto si tratta di un prodotto che non contiene nulla di origine animale (tuttavia dovete assicurarvi che non sia prodotta con grassi idrogenati). Ci sono tuttavia altri alimenti base molto utilizzati, ognuno di questi può essere un valido sostituto del burro.

9 ricette autunnalli per la tua tavola

burro
burro

Olio di oliva e di semi

Si può sostituire il burro con olio? Sì: l’olio di oliva è particolarmente indicato per cucinare la carne o condire le verdure, è sicuramente più sano, ma meno neutro per quanto riguarda il sapore. L’olio di semi invece è un ottimo sostituto del burro nella realizzazione di dolci: l’impasto risulterà molto morbido e lieviterà molto, garantendo un gusto eccezionale. Inoltre, ve ne servirà meno: per 100 g di burro vi basteranno 80 g di olio.

Frutta

Un’altra alternativa dolce può essere la polpa di mela o banana. Basta frullare la mela o la banana per sostituire il burro nelle stesse dosi e utilizzarla per la realizzazione di dolci o semplicemente su una fetta di pane accompagnata da una tazza di latte o di tè. Si può optare, anche, per un frutto esotico buonissimo, l’avocado: per utilizzarlo, basterà frullare la polpa e usarla nelle stesse quantità del burro.

Panna e yogurt

Un’ altra alternativa al burro è la panna. Ha una consistenza corposa e può essere usata sia liquida che montata. Lo yogurt, invece è un’alternativa più light e si può scegliere tra quello intero, quello greco, quello alla frutta… Per regolarvi, considerate che ogni 100 grammi di burro possono essere sostituiti da 125 grammi di yogurt o di panna da cucina.

Ricotta

La ricotta, infine, è un’ottima soluzione anche perché permette di impastare a mano in modo molto più semplice. La dose per sostituire 100 g di burro è di circa 120-125 g di ricotta: provate, però, ad aggiungere anche un uovo extra per una maggiore consistenza poiché, una volta cotta, asciuga molto l’impasto.

Altri sostituti del burro di origine vegetale

Sui dolci si possono utilizzare tantissimi sostituti realizzati con la frutta secca, tanti sono prodotti che conoscente da tempo, mentre alcuni nomi potrebbero essere una bella scoperta. Dovrete solo mettere in conto che questi prodotti cambieranno notevolmente il gusto finale della vostra preparazione, pertanto il consiglio è di fare attenzione con l’abbinamento.

Burro di arachidi

Burro di arachidi
Burro di arachidi

Il burro si arachidi è uno dei più famosi in Italia e arriva direttamente dalla grande mela. Si può realizzare a casa con pochi e semplici passaggi e poi utilizzarlo come sostituto del burro nelle ricette dolci o anche solo per una merenda o una colazione che vi aiuti a fare il pieno di energia.

Ingredienti per 6 persone:

  • 600 g di arachidi col guscio
  • 1 tazzina di olio di semi di arachidi
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna
  • 1 cucchiaio di miele di acacia
  • sale q.b.

Per realizzarlo dovrete prima di tutto tostare le arachidi in forno (dopo averle sbucciate), per circa 10 minuti a 170° C. Lasciatele poi raffreddare e inseritele in un mixer e azionatelo. Quando le arachidi inizieranno a rilasciare il loro olio potete aggiungere tutti gli altri ingredienti e lasciare che si amalgamino bene. Una volta che la crema avrà la consistenza desiderata mettetela in un vasetto sterilizzato e lasciatela riposare in frigo per qualche ora.

Burro di mandorle

Burro di mandorle
Burro di mandorle

Le mandorle sono un frutto secco molto oleoso, per questo la preparazione del burro di può essere realizzata con l’utilizzo delle sole mandorle.

Per realizzare il burro di mandorle per prima cosa tostatele in forno a 170° C per circa 5/10 minuti, lasciatele poi intiepidire, inseritele nel mixer e azionatelo. Quando i frutti inizieranno a rilasciare il loro olio potete pensare di aggiungere anche un cucchiaino di miele di acacia e qualche spezia. Una volta raggiunta al consistenza voluta (che sarà sicuramente più morbida di un burro tradizionale), conservate il burro per qualche ora in frigo all’interno di un barattolo di vetro sterilizzato.

Burro di avocado

Burro di avocado
Burro di avocado

L’avocado è un frutto molto grasso ed è per questo che può essere sostituito al burro anche quando è ridotto a una purea, se tuttavia volete realizzare un composto più solido e strutturato potete aggiungere qualche semplice ingrediente ed ecco a voi il burro di avocado.

Ingredienti per 6 persone:

  •  1 avocado maturo
  • 50 ml di olio di cocco e 50 ml di olio di semi
  • 30 g di burro di cacao sciolto
  • 1 pizzico di sale

Dopo aver tagliato a pezzetti l’avocado ben maturo inseritelo in una terrina insieme all’olio di cocco e al burro di cacao ed emulsionate il tutto. Quando si sarà creata una crema aggiustate di sale e conservatelo in frigo in un vasetto di vetro sterilizzato (ricordatevi che l’avocado tende ad annerire a contatto con l’aria quindi questo burro dovrà essere consumato in breve tempo).

Burro di cocco

Burro di cocco
Burro di cocco

Il burro di cocco è forse una delle varianti più golose tra questi sostituti di origine vegetale. Pensate che non viene utilizzato solo in cucina (per preparazioni dolci e salate) ma anche nella cosmesi come crema, shampoo o balsamo.

Per prepararlo vi servirà solamente del cocco essiccato e, a vostro piacere, altre spezie e aromi. Inserite il cocco in un mixer, azionatelo e lasciatelo lavorare fino a che non si formerà una crema. Se non siete soddisfatti della consistenza potete aggiungere qualche cucchiaio di olio di cocco o del miele di acacia. Poi trasferite il tutto in un vasetto di vetro sterilizzato e conservate il vostro burro in frigo.

Burro di mele

Burro di mele
Burro di mele

Insieme vi proponiamo il burro di mele, una variante da consumare in fretta (come per l’avocado) ma molto interessante da proporre per sostituire il burro nei dolci (che ne dite di provarlo nella torta di mele?).

Ingredienti per 4 persone:

  • 850 g di mele già sbucciate e pulite
  • 50 g di zucchero (facoltativo)
  • succo e scorza di 1/2 limone
  • 1 stecca di vaniglia
  • cannella in polvere q.b.

Tagliate le mele a cubetti e versatele in una pentola insieme allo zucchero, il succo e la scorza del limone, la cannella e la stecca di vaniglia. Mettete tutto sul fuoco e lasciate cuocere per almeno 1 ora e mezza mescolando di tanto in tanto (ricordatevi di coprire la pentola con il coperchio per non far evaporare l’acqua contenuta nelle mele). Passato il tempo aggiungete altra cannella, se serve, spegnete il fuoco e lasciatela raffreddare. Trasferite poi il tutto in vasetti di vetro sterilizzati e riponeteli in frigo.


7 motivi per cui non dovreste buttare l’acqua di cottura della pasta

Come scongelare la carne? Tutti i consigli della nonna