Come sostituire il burro nei dolci (e non solo) in caso di intolleranza al lattosio o di scelte alimentari specifiche? Ecco alcune alternative sane e golose.

Il burro è un ingrediente molto utilizzato in cucina, sia per ricette dolci che per ricette salate. Ci sono molti casi in cui, però, si ha la necessità di sostituire il burro per via di disturbi o fastidi alimentari, come allergie o intolleranze ai latticini, altri casi invece si tratta di una semplice scelta alimentare.

Chi ha un’intolleranza al lattosio potrà semplicemente sostituire con burro senza lattosio o con prodotti vegetali come la margarina. Tuttavia, se si desidera eliminarlo del tutto, si può sostituire il burro in cucina con alternative sane e gustose.

Come sostituire il burro (nei dolci e non solo)

Cosa usare al posto del burro? Se avete problemi di intolleranza al lattosio, il burro classico si può comodamente sostituire con burro senza lattosio o burro vegetale. La scelta di un burro vegetale come la margarina, è ottima anche per chi segue una dieta vegana in quanto si tratta di un prodotto che non contiene nulla di origine animale.

Si può sostituire il burro con olio? Sì: l’olio di oliva è particolarmente indicato per cucinare la carne o condire le verdure, è sicuramente più sano, ma meno neutro per quanto riguarda il sapore. L’olio di semi invece è un ottimo sostituto del burro nella realizzazione di dolci: l’impasto risulterà molto morbido e lieviterà molto, garantendo un gusto eccezionale. Inoltre, ve ne servirà meno: per 100 g di burro vi baseranno 80 g di olio.

burro
burro

Un’altra alternativa dolce può essere la polpa di mela o banana. Basta frullare la mela o la banana per sostituire il burro nelle stesse dosi e utilizzarla per la realizzazione di dolci o semplicemente su una fetta di pane accompagnata da una tazza di latte o di tè.

Si può optare, anche, per un frutto esotico buonissimo, l’avocado: per utilizzarlo, basterà frullare la polpa e usarla nelle stesse quantità del burro.

Un’alternativa gustosa al burro è la panna. Ha una consistenza corposa e può essere usata sia liquida che montata. Lo yogurt, invece è un’alternativa più light e si può scegliere tra quello intero, quello greco, quello alla frutta… Per regolarvi, considerate che ogni 100 grammi di burro possono essere sostituiti da 125 grammi di yogurt.

La ricotta, infine, è un’ottima soluzione poiché consente di impastare a mano in modo molto più semplice. Provate, però, ad aggiungere anche un uovo extra per una maggiore consistenza.

Il ricettario d’autunno per piatti gustosi e profumati

TAG:
consigli alimentari

ultimo aggiornamento: 12-10-2020


7 motivi per cui non dovreste buttare l’acqua di cottura della pasta

Come scongelare la carne? Tutti i consigli della nonna