Ingredienti:
• 360 g di pasta tipo spaghetti
• 200 g di Parmigiano reggiano grattugiato
• burro q.b.
• pepe nero q.b.
• sale q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 20 min
cottura: 20 min

10 primi piatti veloci per pranzo (o per cena): dalla pasta agli gnocchi passando per la vellutata, ecco tante idee e ricette facili.

Quando cerchiamo idee per cena o per pranzo, la soluzione più semplice sono sempre i primi piatti: una bella pasta coi fiocchi è pronta in mezz’ora e riusciamo a tirar fuori un pasto che si rispetti persino a pranzo, quando siamo davvero di corsa. Ci sono poi alcuni primi piatti veloci che ci garantiscono un successo assicurato, anche con dei commensali difficili da conquistare, ed è proprio su questa portata che vogliamo soffermarci oggi, proponendovi le nostre 10 migliori ricette facili e soprattutto rapide da fare: perfette per chi è sempre di fretta, ma non vuole rinunciare al gusto.

Si sa che noi italiani siamo degli estimatori dei primi piatti semplici e veloci, ma se a volte vi capita di ammirare il frigo in cerca di ispirazione, senza idee per cena, quello che vi serve è un aiutino. Le nostre ricette veloci di primi piatti vogliono darvi una mano a coniugare l’esigenza di realizzare un piatto nutriente e genuino con i ritmi frenetici della vita di tutti i giorni.

Ovviamente, per una questione di velocità di preparazione abbiamo escluso la pasta fresca. Inoltre, ricorrere ai sughi già pronti non è la soluzione, motivo per cui qui non ne troverete: le nostre sono tutte ricette fatte in casa al 100%.

7 ricette di paste veloci

Iniziamo con una bella carrellata di paste semplici e veloci. I sughi si ispirano alle ricette classiche della nostra tradizione: pesto, salsa di noci, carbonara, aglio, olio e peperoncino, formaggio e pepe… dai più insoliti ai grandi classici, ce n’è per tutti.

Potete variare il formato di pasta in base a ciò che avete in casa (per ogni ricetta vi daremo qualche consiglio); se siete pronti per iniziare, ecco i primi piatti veloci a base di pasta più buoni in circolazione!

1. Pasta al pesto genovese

Trofie al pesto
Trofie al pesto

Iniziamo con la pasta al pesto, una ricetta d’origine genovese ma molto amata in tutta Italia. Per questo primo piatto vi consigliamo ovviamente le trofie, che in questo caso sono il formato di pasta perfetto. Se non le avete in casa, scegliete pasta corta o lunga in base alle vostre preferenze: è indifferente.

Anche per il condimento staremo sul classico, realizzando un pesto di basilico, ma sappiate che ne esistono moltissime varianti: di rucola, di frutta secca, di melanzane… Ecco gli ingredienti necessari per la pasta al pesto:

  • 360 g di pasta tipo trofie
  • 50 g di foglie di basilico fresco
  • 100 g di olio extravergine di oliva
  • 1 cucchiaio di pinoli
  • 70 g di formaggio grattugiato
  • 30 g di pecorino
  • 1/2 spicchio di aglio
  • 1 pizzico di sale grosso

Ponete una pentola d’acqua sul fuoco, portate a ebollizione e salate. Quando avrà ripreso il bollore, fate cuocere la pasta. Seguite i tempi di cottura indicati sulla confezione e quando sarà cotta scolatela. Nel frattempo, preparate il pesto (per essere più veloci, useremo un mixer): frullate le foglie di basilico, l’aglio sbucciato, i pinoli e il formaggio grattugiato e aggiungete l’olio di oliva a filo quanto basta per ottenere una salsa cremosa.

Poi, in una terrina, unite pasta, pesto e un paio di cucchiai di acqua di cottura in modo in modo da legare bene pasta e condimento.

2. Pasta Parmigiano e pepe

Spaghetti parmigiano e pepe
Spaghetti parmigiano e pepe

Un primo piatto veloce che sia però più sfizioso di una semplice pasta in bianco con del formaggio grattugiato? Andate sul sicuro con questi spaghetti Parmigiano e pepe. Il segreto di questo piatto sta tutto nella realizzazione di una cremina con il formaggio grattugiato (un po’ come si fa per la cacio e pepe) e l’acqua di cottura della pasta. Scopriamo come realizzarli e gli ingredienti necessari:

  • 360 g di pasta tipo spaghetti
  • 200 g di Parmigiano reggiano grattugiato
  • burro q.b.
  • pepe nero q.b.
  • sale q.b.

Mentre tuffate gli spaghetti in acqua bollente salata, in una terrina a parte unite metà del Parmigiano e un mestolo di acqua di cottura della pasta fino ad ottenere una sorta di cremina. Quando la pasta sarà cotta, trasferite gli spaghetti nella terrina con il burro a fiocchetti, la crema di Parmigiano e il pepe nero macinato. Dopo qualche minuto di mantecatura, impiattate e aggiungete il resto del Parmigiano grattugiato.

Noi abbiamo usato degli spaghetti, ma potete scegliere anche delle penne o dei fusilli. Sono sconsigliati, invece, gli gnocchi che potrebbero spappolarsi nella mantecatura.

3. Pasta veloce alla salsa di noci

Pasta alle noci
Pasta alle noci

Continuiamo la lista di primi piatti facili e veloci con una pasta alla salsa di noci. Ad alcuni potrebbe sembrare una mera rivisitazione del pesto, ma in realtà anche questo sugo fa parte dell’antica tradizione culinaria ligure.

La nostra ricetta prevede l’uso del latte invece che della panna: la scelta di questo ingrediente rende il tutto un po’ più leggero. Vediamo gli ingredienti necessari:

  • 150 g di noci
  • 360 g di pasta
  • 30 g di pinoli
  • 40 g di Parmigiano reggiano
  • 40 g di mollica di pane
  • 1 spicchio d’aglio
  • 150 ml di latte intero
  • olio extra vergine d’oliva q.b.

Per questa preparazione, mentre fate cuocere la pasta in acqua bollente salata, dovrete dedicarvi alla realizzazione del condimento. Fate sbollentare i gherigli di noce per circa 5 minuti in acqua bollente in modo da eliminare il gusto amaro dato dalla buccia. Per la salsa di noci, mettete il pane in ammollo nel latte e quando si sarà ammorbidito strizzatelo per bene. A questo punto frullate il formaggio, le noci private della pellicina, i pinoli e l’aglio aggiungendo a filo l’olio d’oliva. Se necessario, unite anche del latte per fare in modo che le consistenza sia bella cremosa.

Usate questo sughetto per condire la pasta e completate un mestolino di acqua di cottura. Anche in questo caso, noi abbiamo scelto della pasta corta, ma se preferite gli spaghetti sentitevi liberi di variare.

4. Spaghetti aglio, olio e peperoncino

Spaghetti aglio, olio e peperoncino
Spaghetti aglio, olio e peperoncino

Gli spaghetti aglio, olio e peperoncino sono un grande classico, la “pasta di mezzanotte” che si prepara quando la fame è tanta e la dispensa è vuota. In questo caso, ve lo diciamo subito: è meglio non variare il formato di pasta perché se questo piatto è diventato un must così com’è, c’è sicuramente un motivo!

Fatta la dovuta premessa, però, non riducete questo piatto a una pasta da fare in fretta e furia: è molto gustosa, facilissima da fare e può essere insaporita a piacimento. Vediamo gli ingredienti necessari:

  • 380 g di spaghetti
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • peperoncino q.b.
  • 2 spicchi d’aglio
  • prezzemolo fresco q.b.

Tuffate gli spaghetti in acqua salata bollente e quando saranno arrivati a metà cottura, scolateli. Nel frattempo, fate scaldare l’olio con il peperoncino fresco a pezzetti e uno spicchio di aglio intero. A parte, realizzate una sorta di pasta d’aglio tritando al coltello l’altro spicchio, schiacciandolo e insaporendolo con del sale. Aggiungete anche questo trito in padella e fate attenzione a non bruciare il tutto: se necessario, per aspettare che sia ora di scolare gli spaghetti, spegnete il fuoco.

Scolate quindi la pasta e terminate la cottura in padella, risottandola con acqua di cottura. In queso modo l’olio profumato insaporirà il tutto e sentirete che esplosione di gusto! Completate con prezzemolo prima di servire.

5. Pasta con le alici

pasta con le alici
pasta con le alici

La pasta con le alici è un primo piatto di un certo livello: forse l’acciuga non incontra il gusto di tutti, ma quando saprete quanto è facile da fare, non potrete non provare a farla!

Non lasciatevi scoraggiare dal nome altisonante o dagli ingredienti più ricercati e datele una chance. Come formato, vi consigliamo caldamente gli spaghetti. Ecco che cosa vi serve:

  • 380 g di pasta tipo spaghetti
  • 30 g di alici sott’olio
  • 70 g di pangrattato
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • 2 spicchi di aglio
  • erbe aromatiche q.b.

Ancora una volta, mentre mettete su l’acqua, cuocete gli spaghetti e nel frattempo dedicatevi alla preparazione del condimento. All’interno di una bella padella capiente, fate scaldare dell’olio extravergine di oliva, l’aglio, le alici e un mestolo di acqua di cottura della pasta. Mentre le alici si sciolgono, fate tostare il pangrattato in un’altra padella.

Eliminate l’aglio dalla padella con le alici, aggiungete metà pangrattato e aggiungete anche gli spaghetti ancora un po’ indietro di cottura. Fateli cuocere completamente risottandoli in padella e aggiungendo acqua di cottura. Impiattate aggiungendo il pane grattugiato rimanente e le erbe aromatiche.

6. Pasta al pomodoro

Spaghetti all'assassina
Spaghetti all’assassina

Veniamo ora ad un altro grande classico: la pasta al pomodoro. A dirla tutta, non vi lasceremo la ricetta classica, ci perdoneranno i puristi, ma la ricetta degli spaghetti all’assassina, un piatto tipico barese. Cos’ha di diverso dal solito? La preparazione è quella della pasta risottata: spaghetti e passata di pomodoro verranno fatti cuocere in padella, con un risultato sorprendente!

Noi realizziamo dei deliziosi spaghetti al pomodoro, ma potete tranquillamente usare le penne, i fusilli; tenete solo presente che la crosticina finale potrebbe risentirne un po’. Ecco gli ingredienti:

  • 360 g di spaghetti
  • 400 g di passata di pomodoro
  • 2 spicchi di aglio
  • olio di oliva q.b.
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1 peperoncino
  • sale q.b.

In una padella capiente iniziate a soffriggere l’aglio in un filo d’olio, aggiungendo anche il peperoncino pulito e tagliato a pezzettini sottili. Aggiungete gli spaghetti “a secco” e fateli tostare per 2-3 minuti. Togliete ora l’aglio e aggiungete un mestolo di sugo e due mestoli di acqua tiepida e aggiustate di sale e zucchero (che viene usato per contrastare l’acidità del pomodoro). Aggiungete man mano acqua e sugo finché la pasta sarà cotta. Per concludere, alzate la fiamma e lasciate incroccantire la superficie.

Una curiosità: questa preparazione nasce come piatto di recupero, ed è perfetta anche per dare nuova vita a della pasta avanzata dal giorno prima.

7. La carbonara

Carbonara
Carbonara

Potevamo forse escludere da questa lista la pasta alla carbonara? Se vi soffermate a pensarci bene ci va davvero poco a farla e se azzeccate la cottura dell’uovo riuscirete a realizzare un primo piatto veloce e pazzesco! Certo, solo sulla ricetta della carbonara si potrebbe scrivere un libro, ma è anche vero che non è necessario essere degli chef per preparare un piatto coi fiocchi.

Per la carbonara, gli spaghetti sono davvero perfetti (forse a questo punto vi sarete accorti che siamo di parte!) ma in realtà questo condimento a base di uova si presta a tutti i formati di pasta. Procuratevi:

  • 380 g di spaghetti
  • 4 tuorli
  • 1 uovo intero
  • 200 g di guanciale
  • 90 g di pecorino romano
  • 30 g di formaggio grattugiato
  • pepe nero q.b.
  • sale q.b.

Mettete su l’acqua per la pasta (salata ma poco) e quando bollirà tuffate la pasta. Tagliate il guanciale a listarelle e fatelo rosolare in padella fino a quando sarà diventato croccante ma non secco; tenetelo da parte. In una terrina, sbattete con una forchetta i tuorli, il pecorino e il formaggio grattugiato. A questo punto, sarà il momento di scolare la pasta al dente; fatela saltare nella padella con il grasso del guanciale e un po’ di acqua di cottura.

Lontano dal fuoco aggiungete la crema di uovo e formaggio e il guanciale e fate mantecare. Aggiungete acqua di cottura quanto basta e mescolate velocemente prima di servire.

3 primi piatti veloci, sfiziosi e originali

Dopo una carrellata di classici piatti di pasta, ecco altre idee più originali: il risotto, la vellutata e gli gnocchi fatti in casa. Ovviamente, anche in questo caso, sono tutte ricette veloci: scopriamole insieme!

1. Gnocchi di pane

Gnocchi di pane
Gnocchi di pane

Tra i nostri primi piatti veloci e gustosi vi proponiamo la ricetta degli gnocchi di pane. Realizzati con pane raffermo (e che quindi ci permettono anche di non sprecare nulla) sono più facili da realizzare rispetto ai classici gnocchi di patate, il cui risultato finale può variare molto in base al tipo di patate che avete a disposizione.

Vediamo la preparazione e gli ingredienti:

  • 250 g di pane raffermo senza crosta
  • 1 uovo
  • 250 g di latte
  • 200 g di farina
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • noce moscata q.b.

In una terrina ponete il pane a cubetti, la farina, il sale, il pepe e un pizzico di noce moscata. A parte, sbattete latte e uova e aggiungeteli gradualmente al composto di pane. Mescolate bene il tutto e lasciate ammorbidire. Se necessario, aggiungete farina o latte per aggiustare la consistenza e cominciate a formare gli gnocchi con le mani.

Potete tuffarli subito in acqua e condirli come preferite: c’è il classico burro e salvia che è velocissimo da fare, oppure realizzate una crema facendo sciogliere del gorgonzola in padella e fateci mantecare i vostri gnocchi di pane.

2.Vellutata di ceci

Vellutata di ceci
Vellutata di ceci

Se avete qualche barattolo di ceci precotti in dispensa, la vellutata di ceci è un’idea geniale! Vi basterà aggiungere del brodo e… nient’altro (se non avete il brodo già pronto, fatelo al volo con del dado): in meno di 20 minuti avrete pronto un primo piatto leggero e salutare. Al contrario, se avete solo dei ceci secchi, sarà molto lungo da fare: dovete aspettare una notte di ammollo dei legumi e poi farli cuocere per almeno un’ora.

Ecco gli ingredienti della vellutata:

  • 450 g di ceci in scatola
  • brodo vegetale q.b.
  • 1 rametto di rosmarino
  • salvia q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • 2 scalogni

Fate imbiondire la cipolla tritata in olio, rosmarino e salvia; aggiungete i ceci, eliminate le erbe aromatiche e iniziate a coprire con il brodo, facendo cuocere per circa 15/20 minuti. Frullate poi con un mixer ad immersione: se la ritenete troppo densa, aggiungete altro brodo e se invece vi sembra troppo liquida lasciate restringere sul fuoco dolce.

Avete visto quanto è facile? Perfetta per chi cerca primi piatti veloci e leggeri!

3. Risotto alla zucca e taleggio

Risotto zucca e taleggio
Risotto zucca e taleggio

È vero, il risotto non è velocissimo da fare, ma potevamo forse escluderlo da questa lista? La nostra proposta è un risotto zucca e taleggio, perfetto in autunno quando la zucca è di stagione, ma anche per tutto il resto dell’anno se ne avete un po’ in freezer.

Cremosissimo e naturalmente senza glutine, ci propone un interessante equilibrio di sapori grazie alla dolcezza della zucca e alla sapidità del taleggio. Ecco gli ingredienti necessari per la ricetta del risotto:

  • 300 g di riso per risotti
  • 1 l di brodo vegetale
  • 300 g di zucca pulita a dadini
  • 150 g di taleggio
  • 1 scalogno
  • 30 g di burro
  • 1/2 bicchiere di vino bianco secco
  • sale q.b.

A parte, scaldate il brodo, che non va mai aggiunto freddo al risotto.
In padella, sciogliete il burro e fateci rosolare lo scalogno; aggiungete la zucca a cubetti e in ultimo anche il riso. Dopo che lo avrete fatto tostare, sfumate con il vino bianco e iniziate ad aggiungere il brodo.
Dopo circa 15-20 minuti spegnete il fuoco e mantecate con il taleggio tagliato a cubetti.

0/5 (0 Reviews)

Scopri i consigli per una casetta di pan di zenzero perfetta

TAG:
Capodanno Gusto e salute newsletter_ricette

ultimo aggiornamento: 27-11-2020


Dobbiamo dirvelo: i biscotti della fortuna non sono cinesi

Seitan al limone e zenzero: da provare!